Contro i dolori del parto arriva il gas esilarante

Nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Istituto Clinico Città di Brescia stanno sperimentando un nuovo metodo per aiutare le mamme a partorire attenuando il dolore: il l’uso del protossido di azoto, anche detto gas esilarante, che è una miscela di gas e ossigeno, stimola il sistema nervoso a produrre endorfine.

Quali gli effetti del gas esilarante sulla partoriente?

In questo modo la futura mamma si rilassa, le ansie si abbassano, il dolore del travaglio si allevia.

E visto che non va a incidere in nessun modo sulla muscolatura o sulla fase di veglia, se ne può fare uso anche durante la fase espulsiva.

Non solo: la donna può regolare in autonomia il flusso del gas e quindi farne uso quando ne sente ilo bisogno. Al momento questo gas è già in uso negli Stati Uniti e in altri ospedali italiani, ma non per il parto.

E secondo gli esperti, il protossido d'azoto è sicuro sia per la mamma che per il bambino.

E voi, lo provereste?

111 comments

  1. Rita Rega 5 maggio, 2016 at 21:25 Rispondi

    Con la seconda gravidanza ricordo una nottata senza antidolorifico (non è scesa neanche una goccia dalla flebo in quanto non ha funzionato e se ne sono accorti la mattina dopo) post cesareo! DOLORI ATROCI!

    • Dania Prioli 6 maggio, 2016 at 11:18 Rispondi

      Be insomma…..ero pure io titubante…ma alla mia terza gravidanza ho deciso prr l epidurale. ..FANTASTICA…..INCREDIBILE e ho goduto questa terza esperienza in modo sereno tranquillo e meraviglioso. Evviva la scienza

    • Cristina Erin Virano 6 maggio, 2016 at 14:49 Rispondi

      Dimenticare il dolore no.. Ma magari dimentichiamo l’esatto male.
      Io ho fatto un parto, 9 mesi fa, senza epidurale e simili, fa malissimo, poche storie, ma comunque ce la si fa.
      Quello che mi ha aiutato più di tutto è stato veramente il concentrarmi sul respiro .
      Poi, ognuno affronta il parto come meglio crede, ma alcune volte “esageriamo”

    • Valentina Capizzi 6 maggio, 2016 at 15:02 Rispondi

      Si io ricordo tutto esattamente, tutte le contrazioni e si fa male, ma appena mi hanno messo mia figlia in braccio mi sono ripresa all’istante. Ho visto come soffrivano le mamme che avevano avuto il parto cesareo e io sinceramente mi sentivo fortunata ad aver partorito naturalmente.

  2. Katia Ferroni 6 maggio, 2016 at 11:34 Rispondi

    io ho partorito a gennaio a l’aquila , nell’ultima parte del travaglio dalla disperazione l’ho chiesto , ma ovviamente ne erano sprovvisti. cmq alla fine dopo 9 ore . senza gas senza epidurale sono sopravissuta

  3. Katia Ferroni 6 maggio, 2016 at 11:34 Rispondi

    io ho partorito a gennaio a l’aquila , nell’ultima parte del travaglio dalla disperazione l’ho chiesto , ma ovviamente ne erano sprovvisti. cmq alla fine dopo 9 ore . senza gas senza epidurale sono sopravissuta

  4. Silvia Avella 6 maggio, 2016 at 12:11 Rispondi

    io vivo in Irlanda, qua’ si usa da sempre. Sentite me, non serve a niente! Due bimbi , una piccola nata prima ed il secondo nato oltre termine. Solo l epidurale nn fa sentire dolori, il gas nn serve a nulla, solo la sensazione di avere la testa un po’ leggera ma i dolori rimangono tutti.

  5. Silvia Avella 6 maggio, 2016 at 12:11 Rispondi

    io vivo in Irlanda, qua’ si usa da sempre. Sentite me, non serve a niente! Due bimbi , una piccola nata prima ed il secondo nato oltre termine. Solo l epidurale nn fa sentire dolori, il gas nn serve a nulla, solo la sensazione di avere la testa un po’ leggera ma i dolori rimangono tutti.

  6. Paola Mizzoni 6 maggio, 2016 at 13:17 Rispondi

    Ma che significa ” sono ancora viva”?? Smettiamola di fare le superdonne e diciamo le cose come stanno: i dolori del parto sono più o meno atroci per ogni donna, inutile dire che si dimenticano!io ho fatto due parti con induzione poiché oltre termine e ho creduto seriamente di morire dal dolore!eppure, ho una soglia molto alta di resistenza!

    • Palma Fera 6 maggio, 2016 at 20:16 Rispondi

      Mamma mia e chi se li scorda!!!! 15 ore di dolori fortissimi causa indizione con gel volevo buttarmi dalla finestra!!!! Nemmeno l’epidurale mi ha sollevata un po!!!!! Speriamo nel gas se no il prossimo cesareo!!!!!!!!!

    • Elena Kevin 6 maggio, 2016 at 21:09 Rispondi

      Io ho fatto il cesareo ma ho iniziato con induzione e i dolori che ho avuto con l’induzione erano a dir poco attroci.dopo che ho fatto il cesareo ero molto più sollevata xk non sentivo nulla.solo i giorni successivi un po’ di fastidio ai punti ma poi mi sono ripresa alla grande🙂

  7. Chiara Diego 6 maggio, 2016 at 13:32 Rispondi

    Io ho avuto un’induzione, tra travaglio e espulsione un’ora e mezza. Dolore dimenticato giuro. L’unica cosa che ricordo con fastidio fu il taglio. Quello si. Il resto ogni caso e’ a se.

  8. Veronica Rollero 6 maggio, 2016 at 13:53 Rispondi

    Io l’ho respirato per il secondo parto e ancora oggi ringrazio quell’angelo di ostetrica che me l’ha proposto!!caspita:l’America!non c’è paragone con lo stato dolorante prima,terribile, e dopo FANTASTICO!Lo consiglio a tutte :-) zero controindicazioni!

  9. Annalisa Massaglia 6 maggio, 2016 at 15:00 Rispondi

    Ho partorito 9 mesi fa senza gas esilarante né epidurale. 10 ore di travaglio sofferto ma sono qui! Il dolore non lo dimentichi ma la gioia di stringere il tuo piccolo ti ripaga della sofferenza!!

Lascia un commento