Educhiamo i nostri bambini al valore del silenzio!

valore del silenzio bambini

Don Riccardo Personé è un sacerdote e professore di religione che poco meno di un mese fa ha avuto un malore causato principalmente dal comportamento indisciplinato dei suoi alunni. Urla, risate e continuo chiasso hanno fatto sì che il sacerdote dopo tre ore di lezione abbia avuto un crollo tale da doversi rivolgere al pronto soccorso. Il professore ha voluto mandare un messaggio a tutti i genitori sul valore silenzio, che spesso, purtroppo, viene sottovalutato. 

Il messaggio del professore di religione a tutti i genitori

“Cari genitori, educate i vostri figli al silenzio.”

Il valore del silenzio è importantissimo in una società sempre più frenetica in cui il caos è all’ordine del giorno. Non è sempre semplice educare i bambini al silenzio, ma non è un’impresa impossibile. Il sacerdote di Nardò, con un post su Facebook, ha voluto raccontare il suo dispiacere sul comportamento dei suoi alunni dando un messaggio a tutti i genitori.

È così difficile tenerli tranquilli, farli stare seduti. Soprattutto è così difficile mantenere il silenzio. Sembra che il grande avversario e nemico della società di oggi - e quindi anche delle nostre scolaresche - sia il silenzio.”

Il sacerdote conclude dicendo questo: “I figli si amano correggendoli e non assecondandoli; si aiutano a crescere responsabilizzandoli e non proteggendoli sempre e comunque! Tutto questo, sappiatelo, fa tanto male a me ma anche a voi. Vorrei che imparaste a sentire anche voi questo "male" che è il disagio esistenziale dei vostri figli che, forse, più nessuno ascolta veramente.”

Il valore del silenzio

Nella filosofia montessoriana, per esempio, il silenzio ha un ruolo rilevante in quanto permette a bambino di capire meglio il mondo che lo circonda. È un vero e proprio valore!

Il silenzio è concentrazione, attenzione e armonia, mentre il rumore è caotico e spesso disorienta i più piccoli. Il silenzio è strettamente connesso con il rispetto verso gli altri come, per esempio, gli insegnati, ma anche verso coetanei e, soprattutto, nei confronti dei genitori.

Educare i bambini al silenzio può essere un vantaggio non solo per i genitori, ma anche per l’intera società.

Lascia un commento