Esiste l'età giusta per diventare papà? Pare di sì

diventare-papa-quando

Nel portale di mamme.it ci piace parlare di mamme ma questo non significa che non ci piacciono i papà. Li ascoltiamo e li coinvolgiamo nelle nostre vite e quando raccontiamo le tematiche relative a famiglia e genitori sono sempre nei nostri pensieri. Ecco perché oggi vorremmo parlare di un tema che riguarda i papà.

C’è un tempo limite, un off limits per diventare padri? Esiste e qual è l’età giusta per essere papà?

Essere e diventare papà: l’età giusta per la ricerca

Ne parliamo attraverso una ricerca di Mikko Myrskylä della London School of Economics e Rachel Margolis della Canada's Western University. I due ricercatori hanno analizzato il comportamento di coppie di fasce d’età differenti in attesa del primo figlio.

Dalla ricerca è emerso che l’età giusta per diventare papà riguarda la fascia di età compresa tra i 35 anni e i 49 anni.

La motivazione?

Chi ha figli tra i 23 e i 34 anni vede scemare l'entusiasmo dopo uno o due anni dall'arrivo del bebè mentre chi ha un bambino tra i 18 e i 22 anni vede diminuire la propria felicità non appena diventa genitore".

Lo studio approfondisce questo tema e, oltre a specificare l’età giusta per diventare papà, ha spiegato le motivazioni della paternità in relazione agli anni e il cambiamento che si ha nella vita quando si diventa genitori.

Vita da papà: tante gioie ma altrettante responsabilità

Per i papà, infatti, essere genitori non significa soltanto felicità ma senso di responsabilità. Quest’ultima prerogativa è legata alla soddisfazione personale del papà in base al tenore di vita che conduce ovvero in base alla sua situazione professionale e al livello di istruzione.

Che cosa si può estrapolare da questa ricerca?

I papà vivono meglio il loro essere genitori se sono più adulti e affrontano questa esperienza in maniera più serena se sono più grandi con l’età.

Sarà vero? In Italia possiamo dire la stessa cosa? Studieremo meglio l’argomento e faremo tante domande ai neopapà!

Lascia un commento