Sotto l'albero niente tecnologia

regali-tecnologici

Ultimi, frenetici giorni prima delle vacanze di Natale e orde di mamme e papà sono alla ricerca del regalo perfetto per i bambini.

I marchi più popolari del mondo dell’infanzia e non, affollano i propri flagship stores di mini tablet, mini smartphones e di dispositivi elettronici a misura di bambino. Siamo letteralmente invasi dal mondo della tecnologia.

Del resto, il fenomeno della tecnologia ha esteso il suo fascino anche sui più piccoli, che sin dalla nascita sono abituati a gestire i device di ultima generazione.

Chi di noi, infatti, non ha mai visto ad un ristorante un bambino padroneggiare con naturalezza lo schermo touch di un telefonino, per scorrere le foto di famiglia o per guardare il cartone animato del cuore?

E sin dai primi mesi di vita fino alla pre-adolescenza, il ciclone hi-tech travolge senza pietà le abitudini dei nostri figli.

È così che il 90% dei ragazzini possiede un cellulare con cui, irrimediabilmente, passa la maggior parte del proprio tempo libero inseguendo il miraggio della socialità 2.0 senza capire che sta andando a scontrarsi a tutta velocità contro il muro dell’isolamento.

Cosa si stanno perdendo i nostri figli?

Bambini ipnotizzati da uno schermo piatto che non sanno più giocare a mani nude, che non possono più correre liberi, che non conoscono il piacere irriverente di colorare il divano di casa, si trasformeranno in giovani fragili come bicchieri di cristallo, nascosti dietro i tasti di un cellulare, incapaci di stringere relazioni vere e di rapportarsi con il mondo esterno con maturità e fiducia.

Mamme e papà: questo non sarà un semplice Natale.

Questo giorno di festa sarà un passo in più nella vita del vostro bambino. Un tassello importante per la sua crescita.

Non lasciate che scartando il loro regalo trovino un anonimo surrogato elettronico di felicità.

2 comments

Lascia un commento