Ecco l'inverno, ed ecco il winter blues

Quest'anno lo abbiamo sospirato, ma finalmente l'inverno inizia a farsi sentire. Finalmente per alcuni, ma non per tutti ovviamente. Infatti c'è chi sperava le giornate buoi e uggiose non arrivassero mai, invece eccoci qua, il cielo presenta le sue 50 sfumature di grigio, il vento scompiglia anche le pettinature più glam, e fa freddo. In più ci si mette anche il fatto che le feste sono appena finite e tutto sembra dirci "Chiuditi a casa al calduccio che è meglio". E invece no, perché questo è esattamente il comportamento perfetto per incorrere in un disturbo molto comune legato alla stagione invernale: il winter blues, per l'appunto.

Sintomi da winter blues

Non è un disturbo grave, posto che non lo si prenda sotto gamba. Il winter blues non è un vero e proprio stato di depressione, quanto un insieme di sintomi che possono comunque aggravarsi se trascurati. Quali sono? Tra i più frequenti ci sono gli sbalzi d'umore, quella sensazione di malumore inspiegabile, che sopraggiunge anche senza un'effettiva causa, che si alterna a stati di euforia che svaniscono con la stessa velocità con la quale sopraggiungono.

La causa principale di questi stati d'animo è la mancanza di luce. Sì, perché la luce, per il benessere psico fisico, è fondamentale. Ma come fare se il tempo non consente grandi passeggiate all'aria aperta?

Per correre ai ripari non è necessario passare tutto il giorno fuori casa, sono sufficienti anche soli dieci minuti di esposizione alla luce al giorno. Se il tempo non fosse dalla nostra parte, si può ricorrere all'ausilio delle luci artificiali.

Rimedi: passiamo all'azione!

Quindi in pratica cosa possiamo fare e cosa dobbiamo evitare per non incorrere nel winter blues? 

La prima cosa da fare è non chiudersi in casa a rimuginare, magari sulla discussione col capo o sul litigio col nostro partner. Se abbiamo bambini cogliamo la palla al balzo e portiamoli fuori per una passeggiata, anche solo sull'autobus. Mettiamo su un bel film, ma anche della musica allegra, ci darà la giusta carica. Se non abbiamo un'alimentazione equilibrata, prendiamo degli integratori, anche naturali, che aiutino a sollevare le difese immunitarie. Integriamo la melatonina che ci aiuterà a riequilibrare i ritmi di sonno-veglia, riposare bene la notte è importantissimo per il buonumore.

Frequentiamo gli amici, chiudersi in casa da soli è deleterio.

Abbiamo del tempo libero? Frequentiamo un corso, che sia di lingue o di abilità manuali, purché ci piaccia. Facciamo un po' di movimento, almeno 20 minuti al giorno, anche in casa (alla luce!) e, senza esagerare, un paio di volte alla settimana concediamoci una golosità e qualche coccola di benessere.

Lascia un commento