Winter blues: consigli per migliorare l'umore dei bambini in inverno

winter blues umore bambini inverno

Il clima freddo, la neve, i pomeriggi trascorsi in casa al caldo e con una tazza di te o cioccolata fumante non sono condizioni apprezzate da tutti. Vi sono infatti molte persone in tutto il mondo che soffrono di depressione invernale, anche chiamata "winter blues", che è una vera e propria condizione psicologica stagionale (naturalmente non grave) che si manifesta con apatia, difficoltà ad alzarsi la mattina e a concentrarsi e fame.

Il winter blues manifesta il suo effetto anche sugli individui che più di tutti vivacizzano la casa e portano colore nelle nostre giornate: i bambini. Capita non di rado, infatti, di vederli annoiati, facilmente irritabili e propensi a non voler fare nulla e una mamma che vede il proprio piccolo in questa fase di noia non può non tentare di rallegrarlo. Ecco dunque dei piccoli consigli che possono alleviare, se non scacciare, il winter blues dai propri figli.

L'allegria contro il winter blues? Deve partire dalla mamma

Molto spesso non ci si rende conto dello stato di noia in cui si trovano i bambini durante l'inverno: la vita frenetica, le numerose faccende da sbrigare e la stanchezza che invade le mamme in questo periodo dell'anno impedisce di interpretare correttamente alcuni segnali. Si tratta di un'eventualità del tutto normale, accentuata ancor di più dal fatto che alcune mamme possono anch'esse soffrire l'inverno, attendendo con trepidazione l'arrivo del sole e delle belle giornate primaverili.

Tuttavia, sarebbe auspicabile se, quando ci si accorge anche per un attimo che il piccolo si annoia ed è facilmente irritabile (o se fa più marachelle del solito), si cerchi di coinvolgerlo in attività che lo tengano impegnato. Un'idea potrebbe essere, ad esempio, quella di chiedere il suo aiuto in cucina mentre si prepara la cena. In ogni caso, sta di fatto che per rendere un bambino allegro è quasi sempre necessario che la mamma trasmetta l'allegria.

Attività invernali da fare in casa con i bambini

Chi ha detto che bisogna attendere l'arrivo della primavera per fare cose divertenti? Certo, nei lunghi pomeriggi primaverili è piacevole uscire fuori e andare al parco giochi, ad esempio, ma anche in inverno si possono fare attività divertenti e stimolanti.

Ad esempio, è possibile organizzare una maratona di cartoni animati o di film comici col proprio piccolo (eventualmente in compagnia di qualche amichetto), fare dei disegni ispirati a oggetti della casa o, se le condizioni meteo lo consentono, uscire e fare una passeggiata, eventualmente facendo visita a qualche cuginetto col quale trascorrere qualche ora.

Le pulizie e le commissioni, per un pomeriggio, possono aspettare.

La ludoteca, valida alleata contro il winter blues dei bambini

Molto spesso vi sono impegni lavorativi o personali improrogabili che impediscono a una mamma di trascorrere del tempo col piccolo, anche se lo volesse. In questo caso, per alleviare la noia dovuta all'inverno è possibile portare il proprio pargolo in una ludoteca: questi luoghi dei balocchi, infatti, molto spesso organizzano delle attività pomeridiane divertenti e allegre, studiate proprio per rendere più spensierate le lunghe e fredde giornate invernali. Alcune ludoteche, inoltre, offrono anche un supporto nello svolgimento dei compiti scolastici. Si tratta ovviamente di una possibilità che ha un costo, ma che se scelta di tanto in tanto non è di certo proibitiva.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.