Mancanza di affetto: le conseguenze psicologiche sul bambino

mancanza affetto conseguenze bambino

I bambini hanno bisogno d'amore! Si può affermarlo senza ombra di dubbio e fin dalla tenera età. Di questo ce ne accorgiamo quando un neonato si tranquillizza, se si trova tra le braccia dell'adulto di riferimento, oppure nel momento in cui un bambino cerca di essere confortato o supportato dalla madre o dal padre. Solitamente il bisogno d'amore in un neonato viene soddisfatto attraverso il contatto fisico, mentre un bambino necessita di ricevere, da parte dei suoi genitori, di manifestazioni d'affetto sia emotive che pratiche. In particolare, ad un bimbo si dovrebbero donare sia abbracci, che incoraggiamenti verbali, che fungano per lui da sostegno emotivo.

L'affettività positiva di mamma e papà, tesa a soddisfare il bisogno d'amore del figlio, è fatta di dialoghi e coccole. Quindi bisogna prestare attenzione ai suoi bisogni più profondi, per evitare che il bambino soffra di condizioni psicologiche di malessere che ne condizioneranno la crescita.

I bambini devono essere aiutati a crescere attraverso l'amore, il buon esempio, e utilizzando gli strumenti educativi della riflessione critica e della spiegazione.

Ricevere amore è un bisogno della psiche

L'amore è un'esigenza del neonato e del bambino. I bambini, che ricevono amore dai loro genitori, si sentiranno più sicuri nel confrontarsi con il mondo esterno. I più piccoli, se saranno supportati dall'amore, potranno dimostrare autonomia nell'apprendimento e saranno più stimolati a mettersi alla prova, oltrepassando i propri limiti. Un neonato, che non riceve affetto dai suoi genitori di riferimento potrebbe manifestare delle difficoltà nell'adattarsi al mondo esterno e uno stato d'animo predominante caratterizzato dall'irrequietezza.

Un bambino privato dell'amore genitoriale è molto triste ed è spesso ansioso, irascibile e isolato. Tende a voler ottenere gratificazione e conforto da parte del padre e della madre, al fine di ricevere il riconoscimento della propria identità e del proprio spazio. Un genitore che avanza nei confronti del proprio figlio delle richieste esagerate, è un cattivo educatore, perché farà nascere nel suo piccolo un forte senso di frustrazione. In questo caso, il bambino si sentirà oppresso e dimostrerà un comportamento oppositivo nei confronti della sua famiglia. I genitori quindi devono amare i figli, sapendo riconoscere e soddisfare i loro bisogni affettivi.

I disturbi dei bambini non amati

Un bambino, che non ha ricevuto amore dai suoi genitori, potrebbe manifestare una serie di malesseri, corrispondenti spesso ad un'incapacità. Innanzitutto i più piccini che soffrono di mancanze affettive, potrebbero avere delle difficoltà nell'addormentarsi o nel dormire bene. Oltre a questo, potrebbero manifestare delle paure, seguite da profonde insicurezze, oppure, dei problemi nel relazionarsi con gli altri. Solitamente, un bambino privo d'amore, ha difficoltà nel gestire la propria rabbia, che lo porta a essere aggressivo oppure, al contrario, eccessivamente timido.

5 comments

Lascia un commento