Nonna di 78 anni dona il suo fegato a un bambino e gli salva la vita

Un ultimo enorme gesto d'amore è stato compiuto da una signora settantottenne di Prato. Morendo, ha donato parte del suo fegato ad un bimbo di appena un anno, salvandogli la vita.

Un'anziana signora, a 78 anni, salva la vita a un bambino malato

L'amore di una nonna è per antonomasia inesauribile, anche dopo la morte. A confermarlo la commuovente vicenda accaduta pochi giorni fa all'ospedale Santo Stefano di Prato. Un'anziana donna dell'età di 78 anni è deceduta e la donazione dei suoi organi ha potuto salvare ben quattro persone in attesa di trapianto, tra le quali un bimbo di soli 12 mesi.

La famiglia della donna ha firmato senza esitazione la liberatoria per l'espianto e quel semplice gesto ha cambiato per sempre quattro esistenze in precarie condizioni di salute.

L'equipe medica di medica legale ha considerato idonei per il trapianto il fegato e i reni della donna che sono stati subito indirizzati a tre adulti e un bebè, da tempo in lista di attesa.

Il bambino ora ha un fegato nuovo e sarà eternamente grato a questa super nonna

L'anziana signora ha lasciato otto nipoti a cui si è sempre dedicata amorevolmente, ma anche dopo la sua morte ha continuato lo straordinario mestiere di nonna, donando parte del suo fegato ad un bimbo di un anno.

L'organo è stato sottoposto ad un delicato sezionamento, chiamato in gergo tecnico Split-liver, che lo ha diviso in due: la parte più grande è stata destinata ad un uomo e quella più piccola al tenero bebè.

L'intervento di impianto nel corpicino del bimbo è durato più di otto ore e ha visto l'incessante collaborazione tra i chirurghi del centro trapianti e i coordinatori della sezione donazione organi.

La capo coordinatrice della sezione, Sara Bagatti, ringrazia tutti i medici e i collaboratori e afferma con emozione che si tratta di un caso davvero speciale. In quindici anni di carriera infatti è la prima volta che ha assistito al salvataggio di un bambino così piccolo attraverso gli organi di un'anziana settantottenne.

Ma la generosità a volte percorre strade impensate e ora il piccolo ha un fegato nuovo grazie a una super nonna a cui sarà eternamente grato.

Lascia un commento