La meditazione fa bene ai bambini: ecco perché

meditazione bambini

Meditare non è un'attività che fa star bene il corpo e la mente solo degli adulti, ma può essere molto utile anche ai bambini: scopriamo perché.

La meditazione, un beneficio anche per i bambini

La vita è stressante anche per i più piccoli: tra scuola, compiti, attività extrascolastiche, sport e giochi con gli amici. A volte li incastriamo in troppi impegni a cui non sempre vogliono partecipare, anche se sono divertenti. Bisogna lasciargli del tempo libero per annoiarsi, riprendere fiato, fermarsi e meditare.

Trovare un momento per rilassarsi è importante per i bambini, perché attraverso quest'esperienza hanno la possibilità di scoprire se stessi. Lasciare andare tutti i pensieri concentrandosi sul proprio corpo è utile per aumentare l'autostima, per scoprire il proprio corpo, per sviluppare la creatività.

Inoltre, questa pratica aiuta a sviluppare la concentrazione e l'apprendimento e i bimbi imparano anche a gestire meglio le emozioni, soprattutto quelle negative che si trovano ad affrontare.

Calma e serenità: i primi passi da fare

I genitori hanno un ruolo fondamentale nell'insegnare a meditare i bambini: infatti quest'attività per riuscire deve essere svolta insieme e diventare un gioco, una pratica quotidiana da condividere.

L'età ideale per iniziare sarebbe dai 6 anni in su, perché i piccoli riescono a seguire meglio e a stare fermi per il tempo necessario. Per impostare il rilassamento bisogna trovare un ambiente tranquillo della casa, dove non ci sono molte distrazioni e con della musica rilassante in sottofondo.

Aiutate i vostri bambini a trovare la posizione più comoda e iniziate concentrandovi sul respiro. Questa prima parte aiuta tutti a liberare la mente e potete suggerire ai vostri figli di mandar via tutti i pensieri come delle nuvole portate dal vento. Con la voce guidateli verso la visualizzazione di scenari immaginari di pace e serenità.

Ricordate che ognuno ha i suoi tempi e non forzate i bambini se non riescono a concentrarsi: anche la meditazione si impara un passo alla volta!

Lascia un commento