Sì all'uso delle armi se in casa ci sono minori anche in Italia

armi-in-casa

Proteggere il proprio nucleo familiare è indubbiamente uno dei compiti che spetta ai genitori, ma fino a che punto possiamo esercitare il nostro diritto di difesa? In questi anni, le vicende di cronaca hanno di certo alimentato la discussione su quale sia il limite entro il quale chi subisce un intrusione in casa da parte di un malvivente può difendersi, utilizzando o meno armi e altri strumenti di offesa.

Sul tema è tornato nei giorni scorsi il ministro per la Famiglia e per gli Affari regionali, Enrico Costa, che senza mezzi termini ha detto che sarebbe opportuno non solo rivedere l'art. 59 codice penale sull'errore della persona aggredita, ma anche l'art. 52 codice penale sulla legittima difesa.

Legittima difesa, soprattutto se in casa ci sono dei bambini?

In particolare, la legittima difesa dovrebbe essere valutata in relazione alle specifiche condizioni oggettive e soggettive, prevedendo se del caso che chi ha in casa dei bambini possa imbracciare le armi da fuoco.

Un'altra situazione che giustificherebbe l'utilizzo delle armi dovrebbe essere la condizione di particolare emotività che accompagna chi ha già subito un intrusione in casa.

Pro e contro

Insomma, le dichiarazioni del ministro faranno sicuramente discutere e apriranno nuovi confronti fra chi vorrebbe che ciascun cittadino potesse difendersi come meglio crede nel proprio domicilio e chi, invece, teme che questo possa trasformarsi in un Far West, con grave pregiudizio per l'incolumità di tutti.

A rendere ancora più “bollente” la questione c'è stato nei giorni scorsi il triste episodio che, in America, ha visto un'attivista per l'uso delle armi essere accidentalmente colpita con un colpo di pistola da parte del figlio di soli 4 anni.

Prendere una decisione non è naturalmente semplice e molto dipende dalle proprie idee e convinzioni personali. Voi, mamme, sareste favorevoli ad avere un'arma da fuoco nel comodino per tutelare i vostri cari o preferite non avere nessuna pistola a portata di mano con i piccoli per casa?

20 comments

  1. Silvia Rosa Parpajola 18 marzo, 2016 at 12:30 Rispondi

    Pazzi furiosi. I bambini trovano di tutto ovunque e si rischia veramente che ci scappi il morto. Se ti entra qualcuno in casa la pistole ti serve un un posto comodo montata e carica. Altrimenti è come non averla. Preferisco rischiare di avere un ladro in casa che vivere col timore che mia figlia si ammazzi giocando con la pistola di papà.

    • Antonella Catania 18 marzo, 2016 at 12:52 Rispondi

      Intanto x un bambino,tutto è una potenziale arma :coltelli della cucina e coi i detersivi devono essere chiusi x bene e possibilmente su ripiani alti. Inoltre chi decide di tenere in casa un’arma da fuoco, dovrà fare un corso per ottenere la licenza e dovrà tenere l’arma con la sicura e posta in un luogo dove il bambino non ha accesso, se si seguono queste regole, non dovrebbero esserci problemi. Io ti parlo a cagasotto che ha una paura folle x le armi da fuoco,ma purtroppo con i tempi che corrono, dove a momenti se ti entra un malintenzionato in casa,gli devi offrire un caffè, capisco chi sente l’esigenza di avere un’arma in casa.

    • Gloria Cristian KE Casarini 18 marzo, 2016 at 13:51 Rispondi

      Preferisci rischiare di avere un ladro in casa che magari ti stupra la moglie e ti ammazza il figlio??????? Anche no!!! Io con i tempi che corrono sono per le armi mi spiace ma io la mia famiglia la difendo con le unghie e con i denti a qualsiasi costo!!!

    • Silvia Rosa Parpajola 18 marzo, 2016 at 13:55 Rispondi

      Possibilità che io debba utilizzare un’arma per sparare a chi mi entra in casa? Remotissime. Possibilità che mia figlia si faccia del male con un’arma in casa? Ogni volta che giro la testa. Fate pure i pistoleri, con i vostri figli, io la mia la tengo al sicuro. Da se stessa in primis.

    • Ilde Ragucci 18 marzo, 2016 at 23:57 Rispondi

      È più facile prendere una forbice o un coltello se si vuole fare i coraggiosi piuttosto che una pistola che per legge in casa va tenuta chiusa a chiave e assolutamente non carica. E inoltre per le bellissime leggi che ci sono in Italia va a finire che se spari al ladro in galera ci vai te.

  2. Natasha Barladeanu 18 marzo, 2016 at 13:44 Rispondi

    Quando avevo 11-12 anni ( non mi ricordo più ) un mio compagno di classe sparò ( giocando ) con un vero fucile di suo padre ad un bambino ( suo parente ) di 7 anni.in testa, il cervello era sparso sui muri.Un bambino fantastico, buono , bello, che morì sul posto. Le due famiglie sempre unite non si sono più parlate. Due famiglie rovinate! Triste storia di una stupida arma tenuta in casa con bambini . Fine.

    • Annalisa Bertini 19 marzo, 2016 at 07:56 Rispondi

      Ad 11 -12 anni dovresti essere in grado di distinguere ciò che si può fare da ciò che non si può. Quando ero piccolina e parlo di 5-6-7 anni, mio padre andava a caccia, teneva i fucili sotto chiave in una sorta di cristalliera ma non mi sono mai e dico mai azzardata ad avvicinarmi, neppure per guardarli perché sapevo benissimo che non erano giocattoli! E comunque non si è mai azzardato a lasciare fucili carichi in giro x casa! Genitori incoscienti e menefreghisti!

    • Natasha Barladeanu 19 marzo, 2016 at 08:15 Rispondi

      Vero, ma il ragazzo( che lo conoscevo bene ed è davvero un bravo ragazzo) non sapeva che fosse carico il fucile. E credo che suo padre non gli abbia mai spiegato il
      pericolo di quel arma 😒😢

  3. Graziano Angela 18 marzo, 2016 at 13:59 Rispondi

    Assolutamente si!!!!! Io voglio fare il porto d armi per difendere la mia famiglia, ora anche x poco ti ammazzano e devo difendere mio figlio e lo farò anche detenendo l arma dove io possa arrivarci tranquillamente e mio figlio no,ovvio che non gli farò vedere dove si trova e non la lascio di certo senza sicurezza.se gli incidenti succedono è xè è stato idiota il proprietario dell arma a lasciarla in giro

  4. Ilde Ragucci 18 marzo, 2016 at 23:54 Rispondi

    A parte il porto d’armi si dovrebbe avere per legge una “cassaforte” anche fatta a muro dove poterla chiudere a chiave e inoltre non deve essere assolutamente carica. Queste sono le leggi che seguono coloro che hanno una divisa e una pistola per lavoro…figuriamoci per chi non la tiene per mestiere ma per “protezione”. E se entra un ladro nel frattempo che la prendi già ha fatto quello che doveva fare. Quindi assolutamente no alle armi in casa soprattutto se ci sono dei bimbi.

Lascia un commento