Vietato allattare in Senato: bocciato l'emendamento

allattamento senato vietato

È stato bocciato l’emendamento proposto dal Movimento 5 Stelle: non sarà possibile allattare in aula né far entrare minori.

L’emendamento formulato dal M5S prevedeva di far accedere i minori all’interno dell’Aula in Senato per diverse esigenze, incluso l’allattamento da parte delle mamme. Con un voto segreto è stato bocciato con 111 no e 87 sì. Nei giorni passati il dibattito ha generato accese discussioni fra le due fazioni: c'è chi sostiene che l'allattamento sia un diritto sacrosanto e chi invece pensa che sia meglio concedere le pause per l'allattamento alle mamme come è sempre stato fatto fino a questo momento. Il relatore Calderoli si era pronunciato a favore ma l'emendamento è stato comunque bocciato.

Sono stati numerosi gli intervenuti che si sono pronunciati contro l’ingresso dei minori sostenendo che la loro presenza comporterebbe inevitabilmente un’interruzione della concentrazione perlomeno di chi si occupa di loro. Allattare durante una seduta in Senato dunque non sarà possibile ma d’altro canto, come precisa Palma di Forza Italia, neanche durante un processo penale o in occasioni simili viene consentito ad avvocati e giudici di allattare i propri bambini. A detta di Nitto è molto più dignitoso dedicare le giuste attenzioni ai bambini e consentire alle mamme di lasciare il lavoro temporaneamente per allattare magari in una sala adiacente.

Parlamentari italiani contro il privilegio di allattamento

La Bignami, attualmente facente parte del gruppo misto ed ex M5S, precisa che l’emendamento sarebbe servito solamente ad attivare quei processi mediatici atti a valorizzare l’una o l’altra posizione politica. C’è chi ha votato contro per non dare ulteriori privilegi ai parlamentari che altre categorie di lavoratori nemmeno sognano di avere e chi invece perché sostiene che sia solo una votazione fatta solo per una questione meramente politica che poco ha a che fare con i diritti dei minori. Fatto sta che non potremo mai vedere, almeno per il momento, foto di bambini che vengono allattati in aula come accade invece in altri paesi europei.

17 comments

  1. Simona Saba 21 dicembre, 2017 at 15:14 Rispondi

    Ma quale indiscriminazione per una volta forse hanno fatto la cosa giusta facile fare i figli e pretendere che tutto giri intorno a noi…i figli hanno bisogno di attenzioni e non di un fugace momento di alimentazione mentre la mamma continua a fare gli affari suoi statevene a casa ad allattare i vostri figli che e’ meglio

  2. Elisa Fiore Giordani 21 dicembre, 2017 at 15:15 Rispondi

    Beh, da mamma che ha alattato 21 mesi non ci avrei trovato nulla di male, pero, per i parlamentari è loro “lavoro”… Le comuni mortali non possono portarsi i figli in fabbrica, in ufficio e al lavoro in generale per dargli la tetta… Quindi…

    • Silvia Crea 21 dicembre, 2017 at 18:02 Rispondi

      E poi?tieni con te il bimbo al lavoro?non è che lo allatti e poi prende il bus da solo per tornare a casa, senza contare il fatto che non tutti i bambini sono orologi svizzeri e rispettano gli orari della pappa tutti i giorni.

    • Gina Titone 21 dicembre, 2017 at 18:07 Rispondi

      Quando possibile… soprattutto per le mamme.che a 4 mesi.del bambino devono tornare a lavorare.. se una è in ufficio se lo può portare a dietro… se ha la nonna vicino a casa glielo può portare per pause.. non saprei… trovo ingiusto che.non ci.sia la maternità fino a 2 anni del bambino

  3. Noemi Negri 21 dicembre, 2017 at 15:37 Rispondi

    Che cretinata!
    Le mamme che lavorano che fanno? Lasciano i bambini altrove!
    Le care parlamentari dovrebbero essere in parlamento per LAVORARE!
    Quindi come ogni altra mamma lasceranno i pargoli altrove! Stop!
    E basta con sta menata che bisogna allattare ovunque!

  4. Raffone Valeria 21 dicembre, 2017 at 20:54 Rispondi

    Praticamente io avrei dovuto portare mio figlio per quasi 3 anni al lavoro con il grande a 6 mesi sono rientrata e con il secondo 8 mesi sto per rientrare ci sono gli asili nidi baby_sitter e per chi più fortunato i nonni… quindi care arrangiatevi come tutte le comuni mamme!

  5. Gloriana Marozzo 22 dicembre, 2017 at 20:19 Rispondi

    Nessuna mamma puó portare i figli a lavoro per allattare, ma gode delle ore di allattamento! Non capisco perchè si dovrebbe istituire questo privilegio per un casta, quella politica, che gode giá di tanti benefici!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.