Sicurezza online: il decalogo per i genitori sull'utilizzo di internet

sicurezza online

Di sicurezza online si parla tanto e in diverse occasioni. È un argomento complesso che non va mai sottovalutato, utile per avere consapevolezza su quanto sia importante educare i bambini a un corretto utilizzo di internet.

Non bisogna fare terrorismo psicologico, ma nemmeno pensare che sia giusta troppa libertà. Internet è uno strumento miracoloso, ma bambini e adulti devono imparare a usarlo con i giusti filtri.

Ecco perché è stato preparato un dossier con un decalogo per i genitori sull’utilizzo corretto di internet per i bambini. Il merito è del dossier elaborato dal Centro Nazionale per la documentazione per l’infanzia, in collaborazione con la Polizia Postale e con la Sip, la Società italiana di Pediatria.

Sicurezza online: il decalogo per genitori sull’utilizzo di internet

Ecco le regole di sicurezza online da adottare per permettere ai nostri di bimbi di usare internet.

1 - Dalla famiglia parte tutto

Ai genitori spetta il compito di informarsi bene per poi educare i bambini al giusto utilizzo della rete.

2 - Parental Control: i software pro bimbi

Si tratta di software a pagamento che bloccano ciò che non andrebbe visto dai bambini. Nella navigazione protetta ci sono le immagini violente e i siti per adulti.

3 - Parola d’ordine: insieme

I bambini devono conoscere la rete insieme ai genitori. Per questo è importante che durante la navigazione online ci sia sempre la presenza di mamma e papà per condividere il momento e tutelare la sicurezza online del bambino.  

4 - Il passaparola amico

I genitori hanno il dovere di segnalare alla polizia postale siti sospetti o non adatti per i bambini.

5 - Condivisione degli spazi

In casa la postazione per navigare su internet deve essere ben visibile, in un luogo aperto per evitare che il bambino agisca indisturbato e solo.

6 - La scelta degli orari

Ci devono essere regole non solo per postazione e tipo di navigazione, ma anche per gli orari di utilizzo. Non troppe ore al giorno, due al massimo, e non durante la notte.

7 - Attenzione ai dati personali

I bambini devono capire già da piccoli che i dati personali non vanno urlati al vento. Per nome, cognome, residenza o informazioni di questo tipo, non c’è spazio per la condivisione online.

8 - Controlli mail con codici di sicurezza

Le caselle di posta elettronica possono essere protette con dei codici di sicurezza. In presenza di bambini curiosi e già aperti al mondo online, i genitori devono usare quest’accortezza per evitare che accedano alla posta.

9 - L’utilizzo dei social network

Per un bambino, una volta arrivato a una certa età, il tentativo di iscriversi a Facebook è quasi naturale. Il compito dei genitori è spiegare che fare un illecito, iscriversi con date di nascita fasulle o con dati non reali è scorretto e punibile per legge.

10 - Nulla è perduto

È molto importare spiegare al bambino che la rete è un contenitore in cui non perde niente; che tutto quello che si pubblica e si condivide, nel tempo resta.

Lascia un commento