Tredicenne dichiarato in coma irreversibile si risveglia a poche ore dall'espianto degli organi

In Alabama un ragazzo di 13 anni si risveglia dal coma il giorno prima dell'espianto dei suoi organi. I genitori gridano al miracolo. 

Il giovane aveva subito un grave incidente finendo schiacciato da una roulotte

Trenton MkKinley, tredicenne proveniente dall'Alabama, era in viaggio con i suoi genitori quando il destino ha deciso di tirargli un terribile scherzo.

Mentre il padre trainava la roulotte delle vacanze alla guida della sua auto, il ragazzino era intento a giocare nel rimorchio ma un attimo di disattenzione gli è stato fatale. All'improvviso la roulotte si è capovolta e Trenton è caduto, sbattendo violentemente la testa e finendo schiacciato dal veicolo.

In ospedale i medici hanno diagnosticato al giovane sette fratture del cranio e hanno tentato di operarlo numerose volte con estrema difficoltà. Durante gli interventi Trenton andava spesso in arresto cardiaco e i suoi reni funzionavano a stento e alla fine anche i chirurghi hanno perso ogni speranza: il ragazzo è stato dichiarato in coma irreversibile.

Trenton si risveglia poche ore prima dell'espianto dei suoi organi

I genitori, devastati dal dolore, avevano deciso di donare gli organi del figlio e di salvare così la vita ad altri cinque bambini in condizioni gravi.

Ma durante l'ultimo elettroencefalogramma che ne avrebbe dovuto confermare la morte cerebrale, Trenton ha dato alcuni lievi segnali di vita, bloccando la decisione di staccare definitivamente le macchine. Da quel giorno il ragazzo ha reagito sempre meglio agli stimoli esterni fino a svegliarsi completamente e a riprendere a parlare e a camminare.

Trenton racconta di aver avuto la sensazione, durante il coma, di correre spensierato in un grande prato e di aver creduto che quello fosse il Paradiso. Dal momento del suo risveglio è noto a tutti come "Miracle boy", il ragazzo che è sfuggito alla morte.

I genitori hanno avviato una raccolta di fondi su Facebook poiché Trenton dovrà subire altri interventi per tornare in buona salute, ma una cosa è certa: può senz'altro tornare a sognare e a fare progetti per il suo futuro.

Lascia un commento