Trovata una bimba nella culla della vita di Abbiategrasso

culla-per-la-vita-abbiategrasso

Ad Abbiategrasso c’è una culla della vita: una struttura che ricorda la ruota che un tempo stava nei conventi, e che serviva per lasciare i neonati indesiderati. Oggi la culla della vita è una struttura moderna e riscaldata: e qualche giorno fa i volontari della Croce Azzurra hanno trovato lì dentro una bimba.

Si tratta di una piccola in buone condizioni, di cui qualcuno fino ad ora si è preso cura, e che forse non può più continuare a farlo.

La bambina era ben nutrita, senza segni di violenze, e aveva solo un po’ di fame. Anche del cordone ombelicale ci si era presi cura alla perfezione.

 Ora la piccola si trova all'ospedale di Magenta e hanno chiamato le autorità per iniziare le pratiche di adozione.

 È difficile giudicare un caso del genere. Possiamo solo provare a immaginare il dolore di un genitore disperato che decide di dare alla propria figlia un’opportunità di vita. E speriamo che la piccola e coraggiosa Azzurra (questo il nome che la Croce Azzurra ha voluto darle) trovi presto una famiglia pronta ad accoglierla.

31 comments

  1. Morena Meneghetti 15 aprile, 2016 at 13:46 Rispondi

    Non oso immaginare la sofferenza di qs mamma. Invece di aiutare chi non ha nessun diritto di essere aiutato perché non si è dato una mano a qs donna a tenere la bimba!!! Spero che un giorno possiate riabbracciarvi!

  2. Morena Meneghetti 15 aprile, 2016 at 13:46 Rispondi

    Non oso immaginare la sofferenza di qs mamma. Invece di aiutare chi non ha nessun diritto di essere aiutato perché non si è dato una mano a qs donna a tenere la bimba!!! Spero che un giorno possiate riabbracciarvi!

  3. Sarah Naomi Castiglione 15 aprile, 2016 at 14:28 Rispondi

    Non so quale sia stato il motivo della sua scelta… forse non poteva.. forse non voleva… ma almeno ha avuto l’intelligenza di lasciarla dove possono prendersi cura di lei! Spero che questa bimba possa trovare presto una famiglia che possa darle tutto l’amore di cui ogni bimbo ha bisogno ❤ anche se la burocrazia italiana fa un po (troppo!!!) penare anche in questo campo 😡😡😡

  4. Sarah Naomi Castiglione 15 aprile, 2016 at 14:28 Rispondi

    Non so quale sia stato il motivo della sua scelta… forse non poteva.. forse non voleva… ma almeno ha avuto l’intelligenza di lasciarla dove possono prendersi cura di lei! Spero che questa bimba possa trovare presto una famiglia che possa darle tutto l’amore di cui ogni bimbo ha bisogno ❤ anche se la burocrazia italiana fa un po (troppo!!!) penare anche in questo campo 😡😡😡

    • Barbara Minniti 16 aprile, 2016 at 08:25 Rispondi

      X adottare bisona aver depositato domanda al tribunale dei minori e dare disponibilità. Da li iniziano una serie di colloqui con assistente sociale e psicologa. X ultimo il colloquio con il giudice che da l’idoneità alla coppia.
      Da quel momento si aspetta l’abbinamento con un bambino.
      Non si può adottare senza aver aver fatto questo percosso.

  5. Maria Cagnetta 15 aprile, 2016 at 22:39 Rispondi

    E già da ammirare che non L abbia buttata per strada ,io ho la roba della mia piccina posso aiutarla ,non mi propongo per adottarla ,le leggi italiane sono troppo complicate ,L Italia aiuta tanti ecxstra comunitari ma non aiuta i suoi cittadini ,signori siamo noi a fare la differenza ,chissà se la madre biologica visita questa pagina deve sapere che c’è qualcuno che è disposto ad aiutarla e chissà può tornare indietro nella sua decisione..ed io credo che ognuno di noi è disposto ad aiutarla io per prima

    • Barbara Minniti 16 aprile, 2016 at 08:26 Rispondi

      La mamma dal momento che abbandona la piccola ha 10 o 15 giorni di tempo x tornare indietro. Se non lo dovesse fare la bambina sarà dichiarata adottabile e quando sono così piccoli gli trovano subito una famiglia.

Lascia un commento