Registrato un caso di tetano in Italia dopo 30 anni

bimbo caso tetano in Italia

Si è registrato il primo caso di tetano In Italia dopo trent'anni, una malattia ritenuta ormai scomparsa grazie ai vaccini. Protagonista di questa vicenda, suo malgrado, è stato un bambino di 10 anni che era in vacanza ad Oristano con i genitori. 

Primo caso di tetano in Italia dopo trent'anni

Il piccolo, in seguito ad una caduta dalla bicicletta, aveva riportato una ferita sulla fronte ed era stato portato all'ospedale San Martino di Oristano. Il bambino era sprovvisto del vaccino antitetanico, perciò gli operatori sanitari avevano suggerito ai genitori la terapia con immunoglobulina antitetanica. Sembra tuttavia che i due l'abbiano rifiutata, permettendo alla malattia di propagarsi ulteriormente.

Riesplode la polemica tra genitori vax e genitori no vax

Il bambino presentava i sintomi tipici del tetano, come la paralisi facciale e la scarsa reattività alle terapie cortisoniche. Il piccolo ora sta meglio, anche se per guarire completamente dovrà ancora aspettare qualche giorno. I bambini senza copertura vaccinale sono tanti, e quest'ennesimo caso ha fatto riesplodere la polemica tra genitori vax e genitori no vax.

Please follow and like us:

144 comments

  1. Donatella Varzi 28 giugno, 2017 at 20:16 Rispondi

    Ma basta….il tetano non è contagioso e soprattutto l’immunità del vaccino dura pochi anni..per questo motivo se ci si fa male pur essendo stati vaccinati da piccoli. ..in ospedale fanno l’antitetanica! !!! Mia cognata si era fatta male sul lavoro e la ditta gli ha fatto fare antitetanica. ..era stata vaccinata come tutti da piccola

    • Tatiana La Monica 28 giugno, 2017 at 23:14 Rispondi

      Leggi, una signora ha la figlia immunodepressa ( immunodepressione causata da vaccino, lo dice lei ovviamente), è contro I vaccini e “preferisce che sua figlia si prenda I virus naturali”. La signora non ha capito cos’è l’immunodepressione o sua figlia non è immunodepressa. Dovrebbe ringraziarci perchè noi abbiamo vaccinato I nostri figli, e invece?! Non ce la posso fare.

  2. Monica Noris 28 giugno, 2017 at 20:35 Rispondi

    l’immunità dura 10 anni e si possono fare i richiami. Ad ogni modo se ti ferisci in ospedale provvedono subito a farti l’antitetanica proprio perché è una malattia mortale. Ma la cosa che mi sconvolge di più ancora è che questi genitori l’hanno rifiutata mettendo a rischio la vita del proprio figlio…

  3. Paola Negro 28 giugno, 2017 at 20:41 Rispondi

    Bufalaaaaa. Mio marito lavorava in un pronto soccorso e poi in una neurologia, ci sono stati casi di tetano, anche in persone anziane. Quindi BUFALAAAA. Comunque vaccinate, vaccinate e vaccinate. Dimenticavo non e’ contagioso.

    • Rosalia Guercio 28 giugno, 2017 at 21:13 Rispondi

      Se tuo figlio si procura una ferita profonda lo porti al pronto soccorso e li lo fai vaccinare solo con quello del tetano.
      Perché questo astio contro i genitori free vaxx. 12 vaccini sono troppi quando faranno i singoli un pensiero lo faccio.
      Chi di voi é coperto dall’antitetanica? Ogni 10 anni va ripetuta e immagino che qui nessuno l’ha fatta. Vostra libertà di scelta io VOGLIO LA MIA DI LIBERTÀ

    • Sara Grancia 28 giugno, 2017 at 21:44 Rispondi

      Io si è ho il richiamo nel 2023!!!! E vado a farla! Come tutti i vaccini faccio Ancora molti richiami in quanto non ho fatto nessuna malattia infettiva…. Ho solo fatto orecchioni e pertosse e basta!

    • Silvia Nava 28 giugno, 2017 at 21:57 Rispondi

      Mio zio in ospedale x un intervento al cuore aveva come vicino di letto un anziano che aveva preso il tetano nell’orto. Stava morendo e nn c’era nulla da fare. Non in Burkina faso eh, a Lecco

    • Anglide Ithil Quessir 28 giugno, 2017 at 22:28 Rispondi

      Ma fin quando è tetano e rischiate di ammazzarvi da soli va bene (anche se mi dispiace tanto per quei poveri bimbi che nn possono scegliere)…ma per le altre malattie contagiose no…metti a rischio anche gli altri e non puoi più permetterti di essere incosciente…

    • Simona Viglino 28 giugno, 2017 at 22:37 Rispondi

      La libertà di ognuno termina quando si reca danno alla libertà altrui.
      Quanto vorrei che questa decreto diventasse effettivo, mettendo ben in evidenza le conseguenze per i genitori che non vaccinano i figli così da non mandarli all’asilo. Così le mamme come me che hanno figli ancora piccoli per poterli vaccinare per il MPR o per terminare anche le meningiti, potrebbero essere tranquille.

    • Rosalia Guercio 28 giugno, 2017 at 22:42 Rispondi

      Ed é grazie ai vaccini che si è ammalata.
      Dovreste uscire dalle vostre convinzioni e capire chi non la pensa come voi , non é una moda come qualcuno ha scritto.
      Prima informatevi cercate di capire e poi vi si apre un mondo di empatia e consapevolezza.

    • Tatiana La Monica 28 giugno, 2017 at 23:08 Rispondi

      Rosalia Guercio se tua figlia è immunodepressa, non puó vaccinarsi e se vuoi il suo bene, ti conviene cominciare a convincere I genitori che non vogliono vaccinare I figli. Se é immunodepressa e prende una delle malattie, delle 12 intendo potrebbe anche morire, se gli altri si vaccinano la “malattia” viene debellata ( vedi vaiolo) o contenuta.Quindi, o I medici che hai non ti hanno informata bene o tuo figlia non è un’immunodepressa, prova a ricontattare il tuo medico.

    • Lisa Bilucaglia 28 giugno, 2017 at 23:13 Rispondi

      Rosalia Guercio, ti rispondo io: la risposta anticorpale di un individuo vaccinato non sempre raggiunge il 100%, per questo motivo un bambino vaccinato puo’ cmq contrarre la malattia da un soggetto non vaccinato, e’ per questo motivo che e’ indispensabile la cosidetta ” immunita’ di gregge”, perche’ se tutti i bambini fossero vaccinati, i virus perderebbero forza fino a scomparire, come e’ successo con il vaiolo, per esempio!!!! O vogliamo far tornare pure quello!!!!!!!

    • Rosalia Guercio 28 giugno, 2017 at 23:19 Rispondi

      Se vaccini tuo figlio lo devi tenere a casa per 6 settimane…chi lo fa? Nessuno.
      Il bambino é contagioso dal momento che ha fatto il vaccino ed é cosi che continuiamo a girare queste malattie.
      Nel passato l’igiene era precaria oggigiorno queste malattie sono curabili e non servono vaccini.
      L’immunità di gregge non esiste.
      Signore guardate meno tv che è di parte e guadate conferenze di medici VERI che hanno esaminato a fondo i vaccini.
      Se devo scegliere di fare i vaccini li voglio singoli e farli quando hanno più di 3 anni no a 1 mese.

    • Tatiana La Monica 28 giugno, 2017 at 23:27 Rispondi

      Un bambino vaccinato non si ammala in seguito al contatto con una malattia per cui è stato vaccinato, come un bambino a cui è stato somministrato un vaccino da poco tempo non contagia un bambino non vaccinato ( casi rarissimi solo la varicella ). Rosalia Guercio non era mia intenzione offenderla, capisco il suo dolore ma lei non ha capito l’importanza dei vaccini per sua figlia. Quello che ho detto è logico, lei ha detto che preferisce che si prenda I virus, ma cosí potrebbe morire, lei ha detto che non vuole vaccinarla ma sua figlia non può essere vaccinata. Poi parla di danni da vaccini, ma non argomenta, come se fosse stato uno dei vaccini cosa vuole che le dica??!! Le auguro che sua figlia si rimetta e spero che non venga a contatto con.nessuna della malattie di cui parliamo. Parli con il suo med e faccia lei I richiami e faccia fare I vaccini anche ai suoi familiari, che dobbiamo proteggere sua figlia. Io l’ho fatto, in 18 mesi di vita di mio figlio, tutti I vaccini e l’ho fatto anche per I bambini immunodepressi come sua figlia. Vado elogiata non offesa. Buona Serata.

    • Rosalia Guercio 28 giugno, 2017 at 23:52 Rispondi

      A voi il diverso da fastidio forse perché è migliore .
      Che fa di male un vegetariano o un vegano? Chi non vaccina ga i suoi motivi.
      Di che elite fate parte? Ahhh già il gregge della Lorenzin

    • Rosalia Guercio 28 giugno, 2017 at 23:55 Rispondi

      I danni da vaccino sono tutti documentati e in attesa di risarcimento.
      Io firmai il conseso e per far rivalsa ormai é tardi.
      Tatiana La Monica sei solo fortunata che non é capitato a tua/o figlia/o
      Ridici sopra …sopra a tutti i bambini danneggiati

    • Sara Grancia 29 giugno, 2017 at 07:18 Rispondi

      Io non rido sopra a nulla e non insulto nessuno per me potete fare ciò che volete OK ho solo detto che molti seguono la moda del momento. E visto che sputi sentenze a vanvera a me dispiace per i tuoi figli se hanno avuto problemi gravi. E non rido proprio su nulla tu sei libera di fare dire quello che vuoi ma lascia anche la libertà agli altri di dire e fare ciò che vogliono. E poi prima di vaccinare mio figlio ho parlato con quattro medici di cui un mio amico di famiglia e mi ha spiegato che tutti i vaccini sono mortali come le medicine. Anche le medicine più stupide e comini possono dare e co.promettere la salute di tutti. Manca l’informazione e test scientifici a portata di tutti

    • Sara Grancia 29 giugno, 2017 at 08:56 Rispondi

      E se parliamo con i vecchi non parlano di autismo o altre malattie dovute hai vaccini. Credo che ci siano altre spiegazioni come mi è stato spiegato. E una volta i vaccini erano diversi

    • Giulia Guidetti 28 giugno, 2017 at 23:51 Rispondi

      Peccato che per il tetano (come per il morbillo del resto) non ci sia una cura e peccato che se prendi il tetano i medici ti ricoverano, ti intubano (di prassi prima che il corpo si irrigidisca) e aspettano di vedere se sopravvivi. Questo vale a qualsiasi età.. i casi di tetano negli adulti capitano perché le persone dimenticano di fare il richiamo e non ci pensano (e alcuni muoiono, la probabilità è circa del 50%). Ma nel caso di un bambino è una cosa gravissima e ricade del tutto sui genitori alla faccia dell’immunità naturale (che non esiste).

    • Sabrina Bruno 29 giugno, 2017 at 00:20 Rispondi

      Mi riferisco soprattutto al fatto che comunque non ti danno la possibilità del vaccino singolo, ma bombardano i neonati con dosi eccessive. Forse se cambiasse anche il modo di vaccinare, molti genitori no vax, cambierebbero opinione…se qualcuno li ascoltasse un po’ di più… mettendo per esempio anche esami pre- vaccinali, per esempio. Non può nascondere che questo decreto legge sia fatto veramente da persone senza cervello ( e magari anche con altri interessi nascosti). Basterebbe un po’ più di criterio e meno interessi e sono sicura che ci sarebbero molti più bambini vaccinati

    • Giulia Guidetti 29 giugno, 2017 at 14:53 Rispondi

      Io di senza cervello ne vedo tanti, ma non tra i medici e gli studiosi (il 99%) che consiglia i vaccini. I politici sono politici non fanno testo. I piani vaccinali però sono basati su studi scientifici e non sul sentito dire o sulle “verità” dei guru antivax.

    • Giulia Guidetti 30 giugno, 2017 at 17:08 Rispondi

      I politici non sono medici, hanno dei tecnici, dei consiglieri che si occupano delle proposte e di ciò che è meglio fare per la salute pubblica. Chi ha steso i piani vaccinali sa cosa è meglio e si basa su studi scientifici. Chi critica il piano vaccinale o sa quello che dice (e in genere non è così) oppure è meglio che non parli proprio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.