Crescere i figli più sereni con la resilienza

resilienza bambini

Crescere dei bambini sereni, ottimisti e autonomi è il sogno di ogni genitore, ma non è poi così facile. Il problema il più delle volte è il comportamento dello stesso genitore che, rivelandosi troppo apprensivo o permissivo, rallenta nettamente la crescita emotiva dei figli e lo sviluppo della loro capacità di reazione davanti alle difficoltà. Un ottimo strumento al servizio delle mamme e dei papà che sperano di crescere bambini più sereni è la resilienza, ovvero la capacità di far fronte in maniera positiva a eventi traumatici e di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà, che deve essere insegnata ai bambini fin da piccoli.

Scopriamo dunque insieme alcune idee per aiutare i propri figli a sviluppare la resilienza, in modo da fronteggiare le avversità e trasformarle in un punto di forza.

Lasciateli liberi di…

Dopo aver stabilito regole chiare e ben definite insieme ai vostri bambini, lasciateli liberi di sperimentare senza mai sostituirvi a loro, a meno che non siano loro stessi a chiedervelo. Lasciate che se la cavino da soli, anche solo per aprire il barattolo delle caramelle, incitandoli e sostenendoli. E se vogliono dare una mano con i fratellini e le sorelline, date loro la fiducia di cui necessitano pur tenendoli d’occhio.

E ancora, lasciateli fare nuove esperienze evitando di frequentare sempre gli stessi posti, come il solito parco giochi, in modo che abbiano a che fare con bambini e giochi diversi, ma soprattutto lasciateli vivere le loro emozioni, anche se particolarmente forti e dolorose. Insomma non sostituitevi mai a loro, ma limitatevi a rappresentare il loro porto sicuro in cui non vedranno mai sminuiti i loro sentimenti.

Imparate a dire no e insegnateli la pazienza

I no aiutano a crescere, quindi abituate i vostri figli a non averla sempre vinta perché nella vita esistono anche le delusioni e le risposte negative che dovranno imparare ad affrontare.

Inoltre è buona regola insegnare ai figli ad aspettare il proprio turno, l’ora della merenda o del bagno al mare senza fornire loro intrattenimenti come tablet e videogiochi. Insomma cercate di sviluppare per quanto possibile la loro fantasia o trovate insieme un modo più sano per aspettare.

Una volta insegnata loro la pazienza, educateli ad affrontare le difficoltà con i loro tempi e modi, riconoscendo e valorizzando le loro emozioni.

Preparateli a prendersi le loro responsabilità

Fin da piccoli abituate i vostri figli a prendersi cura dei propri giocattoli e educateli a prendersi le loro responsabilità, tipo rifare il letto, dare da mangiare all’animale domestico tanto agognato o prepararsi per andare a letto senza il costante aiuto di mamma o papà. Vedrete che cresceranno più autonomi.

Insegnateli a distinguersi dalla massa

Sebbene sia complicato, se volete che i vostri bimbi crescano sereni spingeteli a rendersi diversi dalla massa, ad apprezzare o desiderare qualcosa perché piace a loro e non perché va di moda tra gli amici.

Per crescere bene e riuscire nella vita dovranno imparare a ragionare con la loro testa: ad esempio, fare danza solo perché ci vanno tutte le amichette di vostra figlia, quando lei in realtà è più portata per la musica o un’altra disciplina, magari meno popolare, è una forzatura che non le farà bene. Quindi aiutate i vostri figli a esprimere ciò che sono e vogliono veramente. Non serve tantissimo, solo un dialogo costruttivo e mai opprimente.

Lasciateli liberi di sbagliare

Tenere chiusi i propri bambini in una bolla di vetro impedirà loro di crescere, ma non certo di soffrire. Pertanto imparate a lasciarli liberi di sbagliare, perché le cadute e gli scivoloni servono a rialzarsi più forti e determinati di prima. La vita è fatta di ostacoli, quindi insegnate loro ad affrontarli anziché frapporvi e giustificarli in tutto e per tutto.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.