Avere un fratello maggiore influenza la sessualità del minore?

fratello maggiore omosessualità

Secondo un recente studio scientifico, avere fratelli maggiori maschi aumenterebbe la probabilità di diventare gay.

Fra gli scienziati che studiano l’orientamento sessuale, è noto da tempo che chi ha fratelli maggiori ha una maggiore possibilità di avere una preferenza sessuale per i maschi invece che per le femmine. Adesso però uno studio confermerebbe questa teoria, che fino al momento non era stata dimostrata. La scoperta è stata resa nota attraverso le pagine di Pnas. Secondo questo recente studio, il sistema immunitario materno reagisce a una particolare proteina legata direttamente al cromosoma maschile Y. La reazione diventa sempre più forte durante le gravidanze successive alla prima e ha un’azione determinante sullo sviluppo del cervello del bambino nel grembo. La ricerca è stata condotta da un team di scienziati statunitensi e canadesi e il risultato ottenuto ha messo in luce uno stretto legame fra lo sviluppo del cervello maschile dei feti e il sistema immunitario della mamma.

Le proteine della mamma e l'influenza sulla sessualità del feto

Gli studiosi hanno analizzato il sangue di 142 donne e di 12 uomini aventi un’età compresa fra i 18 e gli 80 anni d’età. Dai risultati ottenuti è emerso che le donne presentavano nel plasma una concentrazione maggiore di anticorpi atti a combattere la proteina neuroligina-4 collegata al gene Y (NLGN4Y) rispetto ai maschi.

Dopo aver effettuato il conteggio statistico delle gravidanze avute dalle donne sotto osservazione, gli scienziati hanno notato che le mamme di figli omosessuali avevano tassi molto più alti della proteina in questione. Ciò significa che molto probabilmente esiste un’associazione diretta fra l’orientamento sessuale e i livelli della proteina NLGN4Y nel sangue della mamma durante la gestazione. Gli autori della ricerca hanno affermato che il loro studio è un ulteriore passo avanti per comprendere meglio al livello biologico l’orientamento sessuale. Tuttavia la ricerca andrà ulteriormente sviluppata considerando altri fattori che possono avere un’incidenza importante sullo sviluppo dell’omosessualità del bambino.

Please follow and like us:

9 comments

  1. Eleonora Cadeddu 12 gennaio, 2018 at 19:12 Rispondi

    Quindi mio figlio, che ha due sorelle più grandi? Per me non sarebbe un problema, quello che faranno a letto, a partire dai 25/30 anni in poi ovviamente… (scherzo😊) sarà affar loro l’importante è che siano felici, con la persona che mi piace… (scherzo di nuovo😊)

  2. Miriana Cardone 12 gennaio, 2018 at 21:18 Rispondi

    DA IGNORATE, mi faccio una domanda, perché fare studi e ricerche sul fatto influenza la preferenza sessuale, invece di fare più ricerche sul cancro, o malattie autoimmuni invalidanti, piuttosto?- dico. se alla fine sai se tuo figlio sarà gay, peccato che un cancro l’abbia ucciso a 8 anni.

    • Mamme.it 13 gennaio, 2018 at 15:38 Rispondi

      ciao Barbara, in realtà non è per nulla così: i soldi utilizzati per finanziare una ricerca non vengono “automaticamente” spostati su un’altra. Definire cretinata una ricerca scientifica poi non ci sembra corretto: molto spesso, studiando una teoria si giunge a scoprire altri interessanti risvolti che altrimenti non si sarebbero presi in considerazione. Se leggi l’articolo è sostenuto da tesi scientifiche, non è una teoria da “mamme pancine”: cerchiamo di andare oltre il titolo e leggere gli articoli per comprenderli meglio.

    • Barbara Bettega 13 gennaio, 2018 at 16:07 Rispondi

      Mamme.it non ci siamo capiti…se non facessero ricerche futili non ci sarebbero fondi x ricerche futii…. il sapere che chi ha piu figli puo avere figli omosessuali a cosa puo servire? a parte che conosco diversi omosessuali figli unici….

  3. Corina Mădălina Ion 14 gennaio, 2018 at 10:07 Rispondi

    Sarò ignorante, ma di sicuro ci sono tante altre cose su cui si possono fare studi e ricerche. L’omosessualità non è una malattia. Quindi nulla di preoccupante. A cosa serve sapere se i nostri figli saranno gay?? Lo scopriremo quando sarà il momento. Penso sia la ricerca più inutile fin’ora e l’articolo anche.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.