Influenza 2021: cosa aspettarsi

Per quest'inverno si prevedono circa 4 o 5 milioni di ammalati di influenza stagionale. A dirlo è l'Istituto Superiore di Sanità che rende noto l'arrivo in Italia di due virus influenzali identificati su due bambini di Torino e Varese.

Influenza 2021: attesi 4 milioni di contagiati

A differenza di quanto è accaduto lo scorso inverno, quando i contagiati dal virus dell'influenza erano in numero ridotto, quest'anno le cose dovrebbero andare diversamente.
Il fatto stesso di non aver contratto l'influenza nella scorsa stagione ha fatto in modo che il nostro organismo non abbia sviluppato i necessari anticorpi, indebolendo così il nostro sistema immunitario. Dall'altro, ha permesso al virus dell'influenza di fortificarsi e di presentarsi con caratteri molto più aggressivi.

Quello di quest'anno sarebbe il virus influenzale A/H3, già isolato su due bambini, uno a Torino e l'altro a Varese e l'unico modo per difendersi sarebbe quello di vaccinarsi entro l'autunno in modo da arrivare già protetti nel momento in cui la diffusione sarà massima.

Influenza 2021: che sintomi avrà

Il virus dell'influenza 2021 è in realtà una famiglia di virus e fino ad ora sono stati isolate due varianti, la H1N1 e la H3N2, entrambe due varianti molto aggressive e che si trasmettono con facilità.

Il video della settimana

I sintomi dovrebbero essere in prevalenza gli stessi della comune influenza, ovvero febbre oltre i 39°, dolori muscolari, diarrea, spossatezza, mal di gola, muco, stanchezza, nausea e vomito.

I consigli per superare al meglio l'influenza sono sempre gli stessi, ovvero come consigliano i medici, paracetamolo in caso di febbre o dolori, stare a casa e non uscire. Per quanto attiene poi i bambini, in particolare quelli in età scolare, sarebbe opportuno far eseguire anche un tampone per escludere la presenza del coronavirus.