La migliore dieta per i nostri figli? Quella variegata

dieta-bambini

I più piccoli necessitano di una dieta variata, salutare e senza eccessi alimentari di alcun tipo. L'alimentazione del bambino, infatti, è un argomento di cruciale importanza poiché, anche da ciò che si mangia, vengono influenzati sistema immunitario e crescita sana.

La varietà dell'alimentazione dei bambini è, spesso, un tasto dolente poiché capita che i gusti dei piccoli di casa si indirizzino verso un limitato numero di cibi. Invece, ogni giorno andrebbe proposto un menù vario, differenziato, sano, ma allo stesso tempo ghiotto. 

Da non far mancare mai nella nostra dieta, poi, i cosiddetti supercibi ovvero quei gruppi di alimenti necessari a un corretto sviluppo psico-fisico del bambino, nonché poveri di grassi e zuccheri semplici. Tra questi, non dovrebbe mai mancare sulla tavola dei bambini la verdura, anche se i bambini, generalmente, con questo gruppo alimentare hanno un rapporto un po' conflittuale.

La verdura: meglio se di stagione!

Invece, sarebbe opportuno proporre ai bimbi un assaggio di tutti i tipi di ortaggi di stagione: dal cavolino di Bruxelles, fino alla verza, alimenti che apportano fibre, tante vitamine e numerosi sali minerali come magnesio, potassio, ferro, calcio e fosforo.

Una ricarica di vitamina C con gli agrumi

Gli agrumi, poi,sono un cibo super sia per la salute sia per il gusto. Infatti, arance e mandarini non dovrebbero mai mancare (se è stagione) nella dieta dei più piccoli. Molto gradite ai bambini sono le spremute ma, al fine di fare davvero il pieno di vitamina C, è importante che si tratti di spremute freschissime e non pastorizzate. Dunque, preparate al momento e senza utilizzare elettrodomestici con lame metalliche che ossiderebbero questa delicata vitamina.

I legumi

E ancora, i legumi che sono alla base della dieta mediterranea e, secondo le linee guida relative a una sana alimentazione, andrebbero consumati almeno 2-3 volte a settimana. E questa regola vale anche, e a maggior ragione, per i bambini. Magari trasformate sotto forma di polpette.

Il pesce

Infine, tra le fonti proteiche da preferire per la dieta dei bambini, troviamo senza dubbio il pesce. Quest'ultimo, infatti, oltre a essere ricco di aminoacidi e Omega3 è anche fonte di elementi importanti come ferro e fosforo. I bambini, spesso, apprezzano il pesce solo se "mascherato": per esempio fritto, in bastoncini oppure nella pasta "al tonno". Meglio evitare, però, di proporlo sempre in versione industriale, attraverso cibi precotti. 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.