L'appello di una donna nata senza utero che vuole diventare mamma

maria-sole-giardini-appello

Maria Sole Giardini è una giovane donna di 32 anni che ha un sogno piuttosto comune: diventare mamma. Vive con un compagno, è fertile, ed ha tutti i gameti idonei al concepimento. Nonostante ciò non può partorire per un semplice motivo: è nata senza utero.

L'appello di Maria Sole

Per questo motivo Maria Sole è arrivata fino alla Camera dei Deputati per far valere il suo diritto di diventare mamma, chiedendo la possibilità di donare il suo ovulo da impiantare nell'utero di un'altra donna.

Maria Sole non esclude la possibilità di un'adozione in futuro, ma per diventare mamma vuole provare prima questa strada.

Gli ostacoli della legge italiana

Una strada difficilmente percorribile però, almeno in Italia, dove la commercializzazione dell'utero è vietata e punita con una reclusione da 2 mesi a 3 anni ed una salatissima multa che va da 600.000 euro ad un milione di euro.

Al fianco di Maria Sole si è schierata l'associazione Luca Coscioni, pronta a far valere i diritti di una donna che chiede solo di provare l'emozione della maternità.

Please follow and like us:

8 comments

  1. Adriana Corbo 28 settembre, 2016 at 22:00 Rispondi

    Infatti qui in Italia nn è permesso però sé lo desidera e a una situazione economica buona a l’estero lo fanno in bocca a lupo per tutto spero riesca a realizzare il suo sogno di diventare mamma

  2. Lena Guarino 29 settembre, 2016 at 07:36 Rispondi

    Ti Auguro di portare avanti il tuo sogno e se diventare mamma devi spostarti all’estero come ha detto la sig.Adriana fallo perché credo che ogni donna debba avere questo diritto ti faccio un inbocca al lupo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.