I desideri di una mamma: lettera a Babbo Natale

lettera mamma babbo natale

Anche le mamme hanno i loro desideri e anche loro hanno il diritto di scrivere una lettera a Babbo Natale con tutte le richieste da trovare sotto l'albero. In fondo sognare non costa nulla e non si può mai sapere cosa potremmo trovare il 25 Dicembre...

Lettera di una mamma a Babbo Natale

Caro Babbo Natale,

sicuramente non sono stata buona quest'anno. Ho urlato troppo con il mio bambino e la pazienza non è rimasta ferma nei suoi limiti, però, mi merito anche io dei doni. Mi piacerebbe qualche regalo tecnologico, per restare al passo con i tempi e per avere qualche supporto che renderà più semplice la mia vita quotidiana.

Vorrei un aspirapolvere ultrapotente, per togliere tutti i giochi da terra in un attimo e per avere una casa ordinata e pulita e non inciampare sempre su minuscoli oggettini fastidiosi.

Mi piacerebbe anche uno di quei bracciali contacalorie, in grado di segnalare l'importanza della mia salute e del mio benessere ogni volta che apro una busta di patatine o mangio pezzi di cioccolata alle nocciole quando nessuno mi vede.

Sarebbe bello ricevere anche una serie di accessori, come ad esempio delle cuffie bluetooth invisibili, per far credere al mio figlio che ascolto tutte le sue lamentele, mentre in realtà sto ascoltando della musica rilassante. Mi servirebbe, poi, della memoria espandibile per il mio cervello, perché spesso dimentico appuntamenti, compleanni e impegni e un cavo di alimentazione per quando le mie batterie si esauriscono.

Avrei bisogno anche di un'app che ricordi a mio figlio e a mio marito cosa ho detto 5 minuti prima, per non ripetere sempre le stesse cose. Se è possibile, aggiungerei alla lista una televisione tutta per me, bloccata sulle mie serie tv preferite e che non abbia i canali dedicati ai più piccoli e un elettrodomestico capace di cucinare al posto mio quando non ne ho voglia.

Desidererei tanto trovare sotto l'alberto anche un'assistente vocale, quella di ultima generazione, che mi dica quando stendere o togliere la biancheria a seconda del meteo, che mi prenoti cibo d'asporto al mio posto e che mi ricordi che manca la carta igienica o il latte nel frigo.

Infine, mi servirebbe anche un GPS per trovare il corpo che avevo prima di avere un figlio (anche se so che è molto difficile) e un pulsante "Pausa", da schiacciare quando le fatiche quotidiane diventano insostenibili.

In attesa della scoperta del teletrasporto attendo con ansia i miei regali.

Grazie Babbo Natale, quest'anno conto su di te per riuscire a essere una mamma un po' meno stanca, più rilassata e più in forma!

Con affetto

Mamma

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.