Madre abbandona il figlio nel tombino di un'autostrada

neonato-abbandonato-tombino

E' stata condannata ad appena 21 mesi di carcere la donna australiana che nel 2014 aveva gettato il figlio appena nato in un tombino. È una storia di abbandono e di solitudine quella che vi raccontiamo un breve.

Abbandonata dal fidanzato decide di abortire

Una giovane donna australiana viene abbandonata dal fidanzato quando scopre di aspettare un figlio. Vive in una comunità quacchera, e per paura della disapprovazione della famiglia e degli amici, non rivela a nessuno il suo stato. A 8 mesi decide di abortire, ma ovviamente è ormai troppo tardi.

Una volta partorito il piccolo, decide quindi di abbandonarlo nel tombino per le acque di scarico vicino all'autostrada. È tornata due volte in quel posto e non sentendo più nulla ha pensato che il bambino fosse morto.

Dopo 5 giorni accade un miracolo

E invece dopo 5 giorni alcuni passanti attirati dai rumori l'hanno salvato: era denutrito, infreddolito e ferito, ma miracolosamente vivo.

La donna, che ha poi confessato di essere la madre del neonato, è stata condannata ad appena 21 mesi di carcere, perchè le sono state riconosciute le attenuanti in quanto considerata emotivamente ed intellettualmente non in grado di intendere e di volere in quel momento.

Il piccolo ora ha 20 mesi ed è in perfetta salute.

Please follow and like us:

64 comments

  1. Chiara Nina 26 luglio, 2016 at 11:32 Rispondi

    Sempre con ste ‘capacità di intendere e di volere ‘…. intendono e vogliono benissimo se fanno questi gesti….. io nn ho parole ….
    Se nn si vuole un figlio e nn si vuole abortire non lo si abbandona in giro …. ribadisco che certa gente nn dovrebbe nemmeno avere la possibilità di rimanere incinta.

  2. Sara Vannucci 26 luglio, 2016 at 11:40 Rispondi

    Non ho parole. ..per intendere e volerlo abbandonare in un tombino (un posto dove era quasi impossibile essere trovato),il cervello però Ce l aveva.non in un ospedale, davanti una chiesa o anche solo davanti a una casa…no!in un tombino. Morte certa!ma Dio è stato più grande! Altro che 21 mesi….21 anni minimo.bestia!vivi sereno e forte piccolo e spero tu abbia trovato una bella famiglia

  3. Eleonora Martari 26 luglio, 2016 at 11:44 Rispondi

    Anni e anni di ricerche di un figlio e tante (troppe) coppie non riescono a concepire. Poi a una deficente la gravidanza va benissimo partorisce e mette il figlio sano (anche questo nonn scontato) in un tombino. Partorire in anonimato in ospedale no??

  4. Valentina Picarazzi 26 luglio, 2016 at 13:19 Rispondi

    Pazza scriteriata! Aggiungerei senza cuore e priva di amore!
    Poteva partorire in anonimato e assicurare così la salute al bimbo invece che metterlo in un tombino! Sta cretina deficiente!
    Ci sono coppie che x avere un figlio darebbero l’anima!!!

  5. Rita Lucidi 26 luglio, 2016 at 13:55 Rispondi

    Forse ancora non tutte sanno k di può anche partorire in ospedale e non riconoscere il bimbo ….k viene subito affidato ….o lasciarlo in ospedale dove all ingresso ci sono delle culle termiche. ….

  6. Eleonora Piccione 26 luglio, 2016 at 14:09 Rispondi

    Come si può? E’ una cosa innaturale! C’ è gente che farebbe di tutto per avere un figlio! E questa “mamma ” (che non merita nemmeno di essere chiamata così) lascia quella povera creatura in un tombino… Non ci sono parole…

  7. La Sammy 26 luglio, 2016 at 14:12 Rispondi

    Santo Dio ma in un tombino ? Ma perché porca miseria …..ma sei un idiota allora ……il cervello ti funziona solo per quello che ti pare perché dai non si può fare non è ammissibile ne accettabile. Ergastolo. io ammetto solo quello.

  8. Patti Alfredo Della Ragione 26 luglio, 2016 at 14:23 Rispondi

    Abbandonare il proprio figlio una cosa tua che ai portato dentro x nove mesi il solo pensiero mi vengono i brividi e ci sono persone che piangono x averli povero piccolo ma come si fa non lo so buttate le chiavi e fatela margire in calerà

  9. Mara Prina 26 luglio, 2016 at 14:31 Rispondi

    Ma la signora lo sache poteva lasciarlo anonimamente in un ospedale e di sicuro qualcuno che lo avrebbe accolto e amato lo avrebbero trovato, e in più non avrebbe rischiato la vita?

  10. Simona Cancellieri 26 luglio, 2016 at 15:42 Rispondi

    Cosa li fate a fare i figli se poi li buttate via come fossero spazzatura!?!?!?!?Alle persone come voi oltre all’infermita mentale (che poi prendete pure la pensione)toglierei tutto l’apparato riproduttore!maledette sciagurateeeeeeeeeeeee

  11. Samantha Allyson 26 luglio, 2016 at 15:53 Rispondi

    21 mesi di carcere sono pochi, con o senza incapacità di intendere e di volere. Non c’è motivazione o giustificazioni valide nell ‘abbandonare un bambino! A questa hanno mai parlato di quella cosa chiamata adozione? Ma brutta lurida se l’avessi in mano mie. Quelli che non sono capaci di intendere e di volere non fanno queste cose. Queste le chiamano punizioni? Ma chiudiamo lei in un tombino a morirsene

  12. Claudia Ambrosio 26 luglio, 2016 at 16:10 Rispondi

    una madre non è soltanto colei che da alla luce una creatura ma colei che appena guarda il viso della “sua”creatura se ne innamora perdutamente al punto da considerarla la sua vita, l’amore più grande che una donna possa provare nella sua esistenza….provo quasi pietà per quelle donne che partoriscono e non non sanno cosa vuol dire amare…. poteva tranquillamente dargli un futuro lasciandolo in ospedale se proprio non se la sentiva di prendersene cura invece di decidere di abbandonare il piccolo…l: l’hanno giudicata incapace di intendere e volere….beh buon per lei perché quel giorno che ritroverà la ragione e sarà consapevole del suo subdolo comportamento il rimorso e il senso di colpa la perseguiteranno per tutta la sua vita.

  13. Anna Bai 26 luglio, 2016 at 17:51 Rispondi

    Santo cielo!!! Possibile che accadano ancora queste cose??? Faccio un appelli a tutti: gridate a squarciagola che ci sono posti sicuri come l’ospedale, le chiese dove lasciare una creatura appena nata, cavolo!!!

  14. Caterina Ele De Prisco 26 luglio, 2016 at 23:45 Rispondi

    Io vorrei esprimere il mio pensiero senza essere attaccata. Sono mamma anche io di una bimba di 16 mesi ed è arrivata dopo due aborti spontanei dolorosissimi quindi tanto desiderata e voluta ma penso che se a questa “madre sia stata data l’infermità mentale probabente nn era in grado di prendere decisioni importanti già si vede dalla risposta che ha dato. Diciamo sempre che esiste la depressione Pre e post partum ma esistono anche deficit mentali che portano a prendere decisioni assurde. Io a questo punto mi chiedo possibile che questa donna fosse sola al mondo? Il padre del bambino?? I famigliari??giusta la pena ma poi Aiutiamole persone così a capire gli errori!! Danno possibilità agli assassini volontari e in grado di intendere e di volere Azzo!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.