Maltrattamenti negli asili: nuovi casi a Roma e Alessandria

maltrattamenti-negli-asili-nuovi-casi-a-roma-e-alessandria

Nuovi casi di maltrattamenti ai danni di minori negli asili di Roma ed Alessandria. L'Eur è ancora una volta al centro dei media per un ennesimo caso di maltrattamenti in asilo : nella capitale sono state sospese cinque maestre. Sono due, invece, le insegnanti piemontesi per ora indagate per maltrattamenti su minori.

Roma, abusi alla materna: genitori e familiari sotto shock

In un asilo nido comunale, protette da un muro di omertà, cinque maestre continuavano da mesi a malmenare e umiliare gli alunni. Le indagini della questura e le immagini raccolte hanno delineato uno scenario da incubo per i bambini costretti a subire percosse, violenze fisiche e psicologiche praticate con regolarità dalle maestre, che hanno dai 50 ai 60 anni. I bambini più irrequieti venivano regolarmente chiusi in uno stanzino, al buio per ore intere, riducendo i piccoli alunni in lacrime e sotto shock. Le maestre, ora indagate dalla Procura di Roma, sono state sospese dall'insegnamento per un anno e non possono avvicinarsi alle vittime.

Alessandria, due insegnanti accusate di maltrattamenti

A poche ore dai fatti di Roma, anche il Piemonte diventa scenario di fatti sconvolgenti: due maestre, di 42 e 46 anni, sono state accusa di aver maltrattato i bambini di una scuola elementare. I bambini, tra i tre e i cinque anni, hanno raccontato ai genitori di strattoni, offese umilianti, e di imposizioni assurde, come ad esempio, il divieto assoluto di usufruire del bagno. La causa di queste violenze, fisiche e verbali, sarebbero da rintracciarsi nella frustrazione delle donne, incapaci di tener testa alla classe vivace. I legali difensori hanno dichiarato che le maestre avessero preso solo "i provvedimenti necessari a gestire la classe", ma gli inquirenti, allertati dai genitori, hanno raccolto video e testimonianze che inchiodano le insegnanti per i loro crimini.

Lascia un commento