Mamma rimandata a casa dall'ospedale partorisce sotto la doccia

nasce-sotto-doccia

A Villanova d’Albenga è una nata Celeste Mammone, la neonata data alla luce in casa. La sua mamma Eleonora Castellaro è stata mandata via dall’ospedale in cui si era recata per delle contrazioni e durante una "doccia" rilassante per calmare i dolori del travaglio si è trovata la piccola tra le braccia.

Celeste Mammone partorita sotto la doccia  

La neomamma alla seconda gravidanza era stata dimessa per delle contrazioni ritenute preparatorie. È tornata a casa tranquilla fidandosi dei medici esperti. La doccia calda è stato il suo primo pensiero: l’avrebbe aiutata a superare il dolore del travaglio, che stava vivendo inconsapevolmente.

«Dopo poco entrata sotto la doccia – racconta mamma Eleonora - mi sono accasciata ed è nata Celeste. Per fortuna sia io che mio marito non ci siamo fatti prendere dal panico e abbiamo potuto gestire al meglio la situazione ed è andato tutto bene».

Un parto precipitoso a lieto fine

Il 118 ha reciso il cordone ombelicale e soccorso la donna. Mamma e bambina stanno benissimo e noi di mamme.it facciamo a tutta la famiglia i migliori auguri per questa bellissima notizia!

Please follow and like us:

80 comments

  1. Adriana Sarca 8 settembre, 2016 at 15:10 Rispondi

    Meglio così,che in ospedale con accanto delle persone incapaci, 😷😷che ti guardano solo e non fanno nulla per aiutarti un po.E successo a me 2 ani fa,quando ho partorito 😤😤l’ostetrica guardava immobile il monitor del tracciato 😢😢,neanche una parola,a me che stavo morendo dal dolore 😣😣😣.

  2. Cristina Corti 8 settembre, 2016 at 15:28 Rispondi

    Io ho rischiato di partorire senza il mio compagno accanto perché le ostetriche l’hanno mandato a casa all’ora di cena perché “tanto se ne riparla domani mattina, faccia con calma” …mio figlio è nato in meno di un’ora e lui ha fatto appena in tempo ad arrivare. Parto precipitoso…questo sconosciuto (che comunque è una benedizione) ☺

  3. Elena Giardini 8 settembre, 2016 at 15:48 Rispondi

    Io 2 anni fa rottura delle acque…volevano rimandarmi a casa la ginecologa xke secondo lei erano solo perdite…x fortuna ho trovato un’ostetrica ke ne sapeva di più je la dottoressa…e m hanno ricoverato…poi parto indotto e cesareo d’urgenza x altri motivi

  4. Teresa Teresa 8 settembre, 2016 at 16:37 Rispondi

    Quando arrivai all’ospedale erano le 17, dissero ai miei genitori e al mio compagno di tornare a casa che tanto fino all’indomani non avrei partorito. Fortunatamente non si sono mossi. Nata alle 2.45 con 10 h di travaglio! Fortunatamente avevo il mio compagno vicino , ma ho dovuto arrabbiarmi per farlo entrare in sala 😬

    • Priscila Avila 8 settembre, 2016 at 19:26 Rispondi

      Ciao Valentina Bianco…… Guardala che la negligenza medica e ovunque anche in quelli migliori anch’io ho partorito a casa da sola per colpa loro, l’unica cosa da fare e andare giorni prima dal parto e minacciarli altrimenti se ne infischiano, fidati. Auguriiiiii

    • Valentina Bianco 8 settembre, 2016 at 20:58 Rispondi

      Si hai perfettamente ragione… Purtroppo la negligenza e la trascuratezza sono ovunque…Ho chiesto se si sa il nome dell’ospedale visto che io sono della stessa zona e non vorrei capitasse anche a me… Ho scadenza tra 10gg seconda gravidanza e non vorrei proprio partorire in casa o in auto!!!

    • Priscila Avila 8 settembre, 2016 at 21:23 Rispondi

      Prima Di tutto tantissimi auguroni, a me mancano 2 mesi ed è il terzo 😀 Ma questa volta abbiamo parlato con la pediatra per andare in ospedale 3 giorni prima per evitare di partorire in casa come la seconda che è durato 5 min 😱😱….. ancora auguri 🎉

  5. LA Yle Nicholas 8 settembre, 2016 at 20:32 Rispondi

    Ricoverata a 41+5 parto indotto, 10 ore di travaglio il mio piccolo ebbe una sofferenza cardiaca ma quei maledetti mi fecero continuare il travaglio x altre 2 ore , alla fine il bimbo non aveva più battito cesareo D urgenza e ringraziando Dio è andato tutto bene ora ha 6 mesi!!! Perché farci soffrire così non capisco!

  6. Patrycja Alessandro Del Fino 8 settembre, 2016 at 22:48 Rispondi

    Conosco gente rimandata a casa “perché non era ancora il momento”….a 1 km dall’ospedale dovevano chiamare l’ambulanza perché il bambino stava per nascere…..ecco quando le ostetriche secondo me non capiscono un c…o….
    A me hanno detto di tutti i colori perché chiedevo un’ecografia (avevo il bacino che si stava letteralmente “aprendo”, non vi dico che dolori), poi dopo due turni che finalmente si sono decisi di agire perché sono passate più di 12 ore dalla scomparsa delle contrazioni e la “sorpresa” è stata che mio figlio aveva le fontanelle al contrario….la corsa a destra e sinistra, l’ecografia fatta con la testa quasi fuori, il bimbo in sofferenza ed io con la crisi di asma….maledette bastarde!

  7. Ana Maria Costache 9 settembre, 2016 at 00:58 Rispondi

    Io al contrario , volevo andare a casa, ero andata per un controllo, (piccola perdita) e il medico di turno mi ha detto di rimanere in osservazione che secondo lui partorivo quella notte. Tracciato tranquillo, tutto taceva, io brontolavo perché non mi avevano lasciato andare a dormire a casa, alle tre del mattino ha rotto le acque, alle 4,45 è nato . È stato bravissimo il medico che mi ha visitato, se andavo a casa mi sa che partorivo strada facendo 😁

  8. Giorgia Damiani 9 settembre, 2016 at 07:41 Rispondi

    1 parto: rompo il sacco alle 2 di notte, rottura alta, in tranquillità vado in ospedale….tutto tace..alle 12.35 mi stanno per attaccare l’ossitocina…braccio pronto per la flebo..12.40 rompo il sacco e parte il travaglio…ore 13.50 nasce Elisa.. Tra le risate mie e delle ostetriche per la velocità nella dilatazione essendo primipara…mio marito x 9 mesi ha detto che non sarebbe entrato…esce mia zia e gli fa “vuoi entrare appena mi dicono le ostetriche?” e lui dice di si..dopo qualche minuto esce di nuovo zia annunciando che è nata :)
    2parto: 4.20 iniziano le contrazioni, mi preparo, rompo le acque e mi devo ricambiare, la suocera corsa a casa x tenere l’altra bimba è più agitata di me :-D alle 5.30 sono sul lettino della sala travaglio…ore 6.00 nasce Mattia Guido :)
    Due parti due barzellette…non so cosa siano i dolori….
    La ginecologa con una risata “se fai il terzo al primo dolore devi essere qui” :-D

  9. Veronika Buon Gigliola 9 settembre, 2016 at 08:34 Rispondi

    Certo che che alcuni ospedali fanno pena! A me si era tolto il tappo un mese prima della scadenza e contrazioni a non finire, p.s e ricoverata subito mi ero dilatata di 3 cm poi si era fermato tutto ma x sicurezza mi hanno tenuta li due giorni.. Dopo il mio popo è nato una settimana oltre il termine e sono stata trattata benissimo e super coccolata e il bambini super controllato! Non tutti i medici sono uguali i miei sono stati fantastici

  10. Veronika Buon Gigliola 9 settembre, 2016 at 08:34 Rispondi

    Certo che che alcuni ospedali fanno pena! A me si era tolto il tappo un mese prima della scadenza e contrazioni a non finire, p.s e ricoverata subito mi ero dilatata di 3 cm poi si era fermato tutto ma x sicurezza mi hanno tenuta li due giorni.. Dopo il mio popo è nato una settimana oltre il termine e sono stata trattata benissimo e super coccolata e il bambini super controllato! Non tutti i medici sono uguali i miei sono stati fantastici

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.