Marquise Goodwin vince in onore della morte del figlio

Marquise Goodwin morte figlio

Il giocatore di football americano Marquise Goodwin è diventato un modello di padre dopo la tristissima vicenda che l'ha fortemente provato. L'uomo ha perso il figlio nato prematuro dopo una serie di complicanze, ma nonostante tutto, ha deciso poche ore dopo di scendere ugualmente in campo, portando la sua squadra alla vittoria con un touchdown memorabile.

Marquise Goodwin: il commovente post su Instagram

Per un padre è innaturale e crudele sopravvivere al proprio figlio, cosa che è successa al giocatore dei San Francisco 49ers. L'atleta ha postato su Instagram una foto tenerissima del figlio appena nato, in cui si intravedono le sue minuscole e fragilissime dita che stringono quelle del padre. Tuttavia Goodwin non si è lasciato andare alla disperazione, anzi ha ringraziato Dio per avergli mandato una moglie così forte.

Voglio ringraziare tutti quelli che hanno pregato per me e mia moglie durante questa gravidanza. Sfortunatamente abbiamo perso nostro figlio a causa di complicazioni, che è venuto al mondo prematuro questa mattina alle 4. Nonostante il nostro dolore, sono grato che Dio mi abbia donato una moglie coraggiosa e resiliente come Morgan. Il dolore (fisico, mentale e emotivo) che ha dovuto sopportare è stato incredibile. Per favore, pregate per la nostra famiglia.

Il touchdown da sogno come ultimo saluto al figlio prematuro

Evidentemente era già tutto scritto: poche ore dopo la morte del figlio il giocatore ha indossato la divisa dei San Francisco 49ers, scendendo regolarmente in campo. Non solo ha giocato una grande partita, ma ha anche siglato un touchdown fantastico trascinando i suoi alla vittoria contro i New York Giant.

Dopo il punto che ha segnato la vittoria della squadra, Goodwin è crollato in ginocchio sopraffatto dalle emozioni, dedicando al figlio prematuramente volato in cielo la vittoria, e conquistandosi il rispetto di compagni ed avversari.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.