"Mio figlio Carlo ucciso da un farmaco sbagliato"

carlo-russo

Carlo Russo aveva due anni quando bevve per errore il detersivo della lavastoviglie: eppure non è morto per quello, ma per un terribile errore medico.

Sono convinti di questo i suoi genitori, che hanno deciso di fare causa contro l'ospedale Santa Maria Nuova che lo aveva in cura: Carlo infatti avrebbe dovuto essere trasferito nel reparto di Rianimazione per essere curato al meglio, ma questo non è mai accaduto, nonostante come raccontano i genitori il bimbo avesse superato il problema legato all'ingestione del potente acido.

Al momento quattro medici dell'ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia sono indagati per omicidio colposo. E dalle dichiarazioni rilasciate dai genitori assistiti dall'avvocato Alessandro Carrara, si evince che Carlo è morto per un’aritmia, sopravvenuta alla somministrazione di un farmaco che non è adatto ai bambini al di sotto dei tre anni.

E lui ne aveva solamente due.

Cosa è accaduto? E’ quello che la famiglia cercherà di scoprire.

Please follow and like us:
error

16 comments

  1. Veronica D'elia 16 Giugno, 2016 at 18:15 Rispondi

    Anche il pediatra di mio figlio ,quando aveva un anno, x problemi di stitichezza gli prescrisse un farmaco simile ad una marmellata ! X fortuna che ho l’abitudine di leggere sempre il foglio illustratuvo: da non somministrare ai bambini al di sotto dei 12 anni! È vero che mi disse di dargli una punta di cucchiaino, ma io Non gli diedi neanche quella!

  2. Katiuscia Scarfò 16 Giugno, 2016 at 21:25 Rispondi

    Mio figlio a quattro mesi, nato di tre kg e ne arrivo a pesare solo cinque, è stato ricoverato x vomito continuo, causa inspiegabile. Lo hanno imbottito di farmaci e aumentavano sempre la dose. L’ultimo mi hanno detto: “signora le prescrivono questo farmaco ma è molto potente e noi non ci prendiamo la responsabilità”, ovviamente mi sono rifiutata e ho diminuito in farmaci fino a smettere, a sette mesi era un bimbo grassoccioso come giusto che fosse. Secondo figlio stesso problema ma mi sono rifiutata di dargli i farmaci prescritti come al fratello, passato tutto da solo.

  3. Veronica D'elia 16 Giugno, 2016 at 22:12 Rispondi

    Ok, July Jules , ma x far passare un male ne fai venire un altro? No. !ci sono stati altri casi di intossicazione ,curati con le terapie giuste e andate a buon fine !correggimi se sbaglio !

    • July Jules 17 Giugno, 2016 at 17:06 Rispondi

      Non sto dicendo che x curare un male bisogna farne venire altri, dico che in primis c’è stato un grave errore di disattenzione da parte dei genitori! Il bambino non doveva rimanere incustodito in una cucina di un bar che non è “studiata” a prova di bambino! Non so se avete seguito la vicenda dall’inizio, ma erano stati indagati ed accusati i genitori per negligenza, questo mi sa molto di lavaggio delle mani alla ponzio pilato! Se poi c’è anche l’errore medico, non dico che bisogna bendarsi, anzi, bisogna punire anche chi ha sbagliato la cura!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.