I miti da sfatare sull'allattamento al seno

allattamento-al-seno-miti-da-sfatare

È dalla notte dei tempi che le donne allattano al seno ed è da altrettanto tempo che esistono molte credenze e miti, quasi tutti senza alcun fondamento scientifico, che ad un'analisi più attenta si sono rivelate quasi, o totalmente, prive di fondamento.

Vediamo insieme quali sono i più comuni "falsi miti" legati all'allattamento al seno:

1. Non tutte le donne possono allattare

Falso! Solo una piccola percentuale di donne non può allattare a causa di effettivi problemi fisici; in tutti gli altri casi la causa della cattiva riuscita è dovuta ad un inizio sbagliato o ad una prosecuzione scorretta dell'esperienza dell'allattamento.

2. Allattare peggiora la miopia

È stato dimostrato che allattare al seno non ha effetti sulla vista, e non ci sono controindicazioni all'allattamento se una donna ha problemi di vista; durante questo periodo si può verificare un calo temporaneo dell'acuità visiva, dovuto alla modificazione di alcune caratteristiche dell'occhio (come l'idratazione) durante gravidanza e allattamento, ma è un fenomeno transitorio.

3. Se si allatta troppo spesso cala la produzione di latte

Non c'è niente di più falso! È proprio stimolando il seno attraverso la suzione che si produce il latte, perciò più il bambino si attacca, più latte si produce.

4. Il mio latte è poco nutriente!

Un'altro falso mito è quello del latte materno poco nutriente. Il latte poco nutriente o troppo leggero non esiste, ed è inutile farne analizzare la composizione chimica per verificare se nutre a sufficienza, perché il latte materno è un alimento che si modifica di frequente. È altrettanto falso dire che dopo il decimo mese il latte materno non nutre più il bambino.

5. Non si può allattare con l'influenza

È falso, perché attraverso il latte materno si trasmettono anche gli anticorpi. L'unico accorgimento è quello di indossare una mascherina.

6. Allattando... Si ingrassa!

Anche questa è solo una credenza popolare, dovuta al fatto che molte donne mangiano di più per compensare la perdita di energie dovuta all'allattamento. In realtà è sufficiente seguire una dieta varia e bilanciata per mantenere un peso ottimale.

Please follow and like us:
error

19 comments

  1. Alessandra Perda 15 Luglio, 2016 at 11:29 Rispondi

    Dipende io per la prima gravidanza dopo aver perso i kg accumulati li ho ripresi con gli interessi durante l allattamento perchè ero sempre morta di fame!! ora per il secondo invece nel giro di 3 mesi sono riuscita a perdere tutti i kg della gravidanza perchè per fortuna non sono sempre affamata e sto riuscendo a seguire una dieta anche se con qualche sgarro ogni tanto..

  2. Martina Bredariol 15 Luglio, 2016 at 14:35 Rispondi

    io allatto da 9 mesi,all inizio mangiavo troppo e quindi i chili non scendevano poi limitando gli extra sono tornata come prima perdendo tutti i chili ( 16/17)e qualcosa in più. dipende molto anche dall equilibrio ormonale… ognuna è a sé.

  3. Manuela Campolo 15 Luglio, 2016 at 15:25 Rispondi

    Anch’io sono più grassa adesso che allattò di quando ero incinta, e allatto da un anno e mezzo .Adesso sto cercando di mangiare meno ,ma ho sempre fame ,il mio bambino la notte allatta ogni 3 ore e questo fino a ora di pranzo.E cresce più che bene

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.