Paola Turani è diventata mamma: è nato Enea Francesco

paola-turani-e-diventata-mamma-e-nato-enea-francesco

Era convinta di non raggiungere le 40 settimana e invece il suo "Serpellino" si è fatto aspettare. Finalmente questa notte Paola Turani e il marito Riccardo Serpellini hanno potuto conoscere il loro bambino, fortemente desiderato e arrivato dopo una lunga battaglia contro l'infertilità.

Paola Turani è diventata mamma: l'annuncio sui social

"Una felicità indescrivibile", così la modella e influencer descrive questi primi momenti da neomamma, accompagnando su Instagram le sue parole con una dolcissima immagine che le ritrae con il piccolo Enea Francesco tra le braccia, sotto lo sguardo innamorato del papà.

Fino a poche ore prima sulla pagina Instragram di Paola traspariva tutta l'impazienza di una mamma che non vedeva l'ora di conoscere il suo bambino, impazienza condivisa anche dalle sue follower, che d'altro canto erano sempre più curiose di sapere il nome scelto dalla coppia, in quanto fino a quel momento l'unico appellativo con cui il piccolo era chiamato da tutti era un tenerissimo "Serpellino", in riferimento al cognome del papà.

Il video della settimana

Olio di ricino, rimedi della nonna e anche un simpatico post, condiviso da Paola solo qualche ora prima del parto, sembrano aver funzionato: sulle note di "Celeste" di Laura Pausini la Turani si è improvvisata cantante e ha dedicato al suo Serpellino un'improbabile canzone sul tema:

Paola Turani e le difficoltà a rimanere incinta

Paola di definisce già "perdutamente innamorata" del suo bambino e esterna sui social tutta la sua gioia. Il bambino è stato infatti lungamente cercato dalla Turani che lo scorso aprile, dopo avere annunciato ai follower la gravidanza, aveva confessato tutte le difficoltà e le frustrazioni, dovute anche alle domande inopportune sul perché non avesse ancora figli, che l'avevano accompagnata negli ultimi anni.

La coppia infatti ha avuto serie difficoltà a rimanere incinta e la donna è stata sul punto di ricorrere alla fecondazione assistita, ma proprio poco prima di questo passo Paola ha avuto la sorpresa più bella che potesse ricevere: una nuova vita stava crescendo dentro di lei.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.