Quello che le mamme non dicono

mamme-perfette

Amanti, mogli, amiche e, in caso di figli, anche mamme perfette!

Insomma, essere donne è una vera impresa!

Soprattutto quando si parla di maternità – diciamocelo – le donne desiderano immensamente mostrare al piccolo il lato migliore di sé: una mamma attiva, attenta, protettiva e sempre sul pezzo!

Possibile?

Sì…..ma con qualche escamotage!

Suvvia ammettiamolo, chi di noi non è mai ricorsa a piccoli trucchi o innocenti bugie per apparire perfetta con il minimo sforzo? L’importante è non farsi scoprire!

Ecco qualche piccolo trucchetto in cui, di certo, vi riconoscerete!

Trasgredire a tavola!

Niente cibo fuori pasto, niente schifezze, solo alimentazione sana e controllata. Tanta verdura (talvolta nascosta anche all'interno di altre pietanze) e frutta a volontà. Niente caramelle e bibite gasate. Si mangia seduti a tavola, sempre composti. Ottimo!

E poi, appena i bambini vanno a letto e magari il vostro compagno è fuori al calcetto, la prima cosa che desiderate per coccolarvi un po’ è una bella pizza ed una lattina di cola direttamente sul divano, per finire con l’affondo del cucchiaino nella vaschetta del gelato di fronte ad un bel film.

Del resto le regole esistono per essere trasgredite, no?

Merenda a scuola? Tappa in pasticceria!

Alzi la mano chi non può annoverare, tra le mamme della scuola, quella che sembra nata pasticcera. Ad ogni merenda scolastica lei porta crostate deliziose, torte golose e creazioni che sembrano uscite da un atelier di dolciumi.

E voi? A malapena avete trovato il tempo di pettinarvi i capelli prima di accompagnare il piccolo in classe. E quando giunge il momento della festicciola collettiva….semplicemente vi infilate nella prima bottega di prodotti da forno, per acquistare una torta già pronta, solo da decorare con tanto zucchero a velo e qualche confettino fai da te! Astute!

Le favole….short!

È risaputo che i bambini amano la ripetizione e la costanza. Se non fosse che quando si tratta di favole, leggere sempre la solita storiella può diventare una vera noia.

Ma voi, mamme smart, avete trovato un trucchetto: soprattutto con i bimbi piccoli – che ancora non sanno leggere – è facile “barare” e abbreviare la storia, tagliuzzando qua e là, per rendere il tutto più dinamico. Fantastico, vero?

Certo! Sempre che il piccolo non se ne accorga…altrimenti sono dolori e dovrete ricominciare da capo!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.