Sindrome del bambino scosso: denunciata coppia di genitori

sindrome-bambino-scosso

La procura di Ancona ha denunciato una giovane coppia di Fabriano per maltrattamenti nei confronti della figlia di due mesi.

Dopo averla condotta numerose volte al pronto soccorso è emerso, infatti, che la piccola era stata vittima di scuotimenti violenti che hanno determinato la cosiddetta sindrome del bambino scosso (SBS), nota nei paesi anglosassoni come Abusive Head Trauma. Quest’ultima, lo ricordiamo, è una pericolosa lesione alla testa non accidentale provocata dall'eccessivo scuotimento del neonato da parte dei genitori che, in un impeto di rabbia o a causa di un eccessivo livello di stress, non riescono più a controllare i propri gesti.

La SBS può provocare un importante trauma cranico e danni neurologici permanenti.

I genitori erano in buona fede?

È stato dimostrato che in molti casi i genitori agiscono in buona fede, ovvero inconsapevoli del danno che possono provocare al proprio figlio e spinti esclusivamente dal desiderio di porre termine al pianto disperato del neonato.

A quanto pare è proprio quanto successo ai giovani genitori di Fabriano che, con buone probabilità, non avevano intenzione di arrecare un danno fisico alla piccola.

Please follow and like us:
error

45 comments

  1. Vanessa Altimari 8 Giugno, 2016 at 13:25 Rispondi

    I genitori vanno aiutati!Non giustifico sia ovvio ma a differenza di chi ha aiuto e vive bene la gravidanza e post partum c e purtroppo chi deve fare tutto da sola o sola col partner e a volte la stanchezza e lo stress fanno da padroni!

  2. Daiana Filosi 8 Giugno, 2016 at 13:40 Rispondi

    Io del mio primo figlio non sapevo esistesse ciò .. fortunatamente non l ho mai scosso … adesso del secondo so che esiste questa cosa e ovviamente evito di scuoterlo. . Se mi fa impazzire lo lascio nel lettino piangere io faccio un bel respiro e riprovo a calmarlo con calma :) … purtroppo con i bambini ci vuole molta molta pazienza …

    • Barbara Pistillucci 8 Giugno, 2016 at 16:44 Rispondi

      coi bambini ci vogliono le coccole!!! scuoterli x farli smettere di piangere? ?? a due mesi? ?? spero che gliela tolgano la bambina! !! a due mesi il loro pianto è l’ UNICO MODO che hanno x comunicare: HO FAME, HO SONNO, HO SETE, HO CRAMPETTI ALLA PANCIA, HO PAURA. … VOGLIO STARE IN BRACCIO, VOGLIO LA MAMMA! !!! Invece che fai???? LA SCUOTI MAGARI URLANDO BASTAAAA? ???
      certe donne non dovrebbero diventare madri… :O :O :'( :'(
      un consiglio x te spassionato…. non lo lasciare nel lettino a piangere. .. Se è piccolino si calma in braccio a te… Non esiste il VIZIO di stare in braccio. .. è BISOGNO! !!

    • Daiana Filosi 8 Giugno, 2016 at 16:47 Rispondi

      Non è che lo lascio nel lettino .. se però comincia a piangere e in braccio non riesco a calmarlo .. lo metto un attimo nel lettino mi armo di pazienza e lo riprendo :) d accordissima con te i bambini hanno solo il pianto per comunicare

    • Gaia Pedrucci 9 Giugno, 2016 at 12:16 Rispondi

      Non è questione di essere madri perfette, a volte anche io sono arrivata all’esasperazione e il pianto di mio figlio mi ha portato al nervoso, ma non a tal punto di scuoterlo o fare chissà che !

    • Tina Cos 9 Giugno, 2016 at 12:29 Rispondi

      Io ho seriamente paura di chi giustifica sti genitori..e il fatto che a farlo siano genitori è ancora peggio.
      Un bimbo di 2 mesi piange perché ha fame o per le coliche,e un genitore che fa???lo.scuote????un neonato?che neanche riesce a sorreggere la testa da solo…ma quanticalciinculodareiastidementi.punto.

    • Gisella Gulli 9 Giugno, 2016 at 18:55 Rispondi

      io non li giustifico per carità… però divo che una madre che è sempre sola e magari con un bambino che piange sempre e intorno si sente solo dire e che farai mai sei a casa… ti può far perdere il controllo il fatto di non dormire… lo so perché ne sto crescendo tre da sola marito camionista e chi ho intorno non capisce di che aiuto ho bisogno tanto che sono a casa a grattarmela

    • Tina Cos 9 Giugno, 2016 at 19:39 Rispondi

      Se perdi il controllo fuma una sigaretta,fai un urlo,fai tutto cio” che vuoi ma non strattoni il bambino.
      Scusami ma di quello che dice la gente a te che importa?

    • Gisella Gulli 9 Giugno, 2016 at 20:55 Rispondi

      scusa come cosa m’importa??? quando sono stanca che continuano a litigare tutti e 3 oppure giocano insieme e fanno baraonda, non ho più la patente perché tolta per sclerosi multipla, quindi 2 scuole, uno va da solo, avanti e indietro 2 volte al giorno, il secondo va a basket 2 volte la settimana, il piccolo psicomotricità 2 volte la settimana, spesa tutti i giorni perché a piedi non. mi riempio più di tanto…. e vedi chi ha aiuti o ha la macchina, suoceri, cognata fratello e varie…. poverino il marito fa un lavoro pesante, camionista, beata te che te ne stai beata a casa….. scusa dopo tutto quello che faccio fin da quando erano piccoli… secondo te non me la dovrei prendere…. la mia malattia è un optional…. scusa ma sono frasi che per me per molte mamme fanno andare fuori di testa… io oramai ci sono abituata… ma a volte la mattina mentre faccio i mestieri mi sfogo piangendo e via… per quando prendo i figli mamma col sorriso sulle labbra

    • Tina Cos 9 Giugno, 2016 at 23:40 Rispondi

      Gisella Gulli con tutto quello che hai raccontato,quello che dice o pensa le gente dovrebbe essere l ultimo dei tuoi pensieri…
      Se ti dicessero “brava” cambierebbe qualcosa alla tua condizione?..non credo

    • Gisella Gulli 9 Giugno, 2016 at 18:58 Rispondi

      vero… poi iniziano i capricci, il buttarsi per terra, darsi le testate, lanciare le cose… poi le crisi adolescenziali…. poi questo e quello…. alla fine devi avere la pazienza di arrivare fino al loro matrimonio e poi ricominciare con i nipoti

  3. Serena Giannini 8 Giugno, 2016 at 15:55 Rispondi

    Ma si può scuotere un neonato così? ?? Ma cosa difendete i genitori? Ma roba da matti , i bimbi piccoli (ne ho uno di 4 mesi) vanno coccolati e basta , altrimenti se il livello di stress non lo reggi non metti al mondo creature per poi rovinarle.

  4. Antonella Natalicchio 8 Giugno, 2016 at 16:38 Rispondi

    A si può scuotere un bambino????? Io non sono d’accordo a giustificare i genitori….. Si è vero c vuole pazienza molta pazienza ma se non si a non bisogna mettere al mondo i figli il mio primo figlio a pianto i primi quattro mesi di vita giorno e notte non smetteva mai aveva problemi di reflusso quindi ogni tre ore piangeva perché aveva fame mangiava e piangeva x il bruciore era una cosa continua ma non lo mai trattato male oppure scuotterlo non mi è mai passato in mente….. E assurdo….. Povero bambino…..

  5. Edy Boccale 8 Giugno, 2016 at 17:05 Rispondi

    spero che la piccola si riprende quando sento queste cose mi dico sé non ci riesci a crescere un figlio dai in adozione a chi veramente gli vuole veramente bene io passato le notti in bianco mio figlio è nato prematuro e mi pesava pochissimo spero il giudice glie la levano non sé la meritano non sono genitori .

  6. Laura Caporelli 8 Giugno, 2016 at 17:11 Rispondi

    Gurdate che in ospedale e anche i pediatri fino al 2008 almeno, davano colpetti ai piccoli io l’ho visto fare li battono per far uscire l’aria dopo mangiato e ti dicono “Signò lei fa troppo piano mica è de cristallo!” …

  7. Simona Castellano 8 Giugno, 2016 at 23:16 Rispondi

    <>. …. NOOO, MA VAA?? vero??
    Non lo sapeva nessuno…
    Perché pare che nessuno ti dica che avere un figlio non é una passeggiata…
    Se vi aspettavate cieli azzurri e colline e praterie allora avete perso la strada!
    Loro piangono , piangono per TUTTO perché Non sanno parlare!!!!
    Se sapessero parlare a molte madri isteriche direbbero: “ma’ , lasciami stare, faccio da SOLO!!!!”
    SE NON AVETE PAZIENZA allora comprate i tappi per le orecchie e taaaanta Camomilla!
    Un figlio si fa e si cresce da solo, senza aiuti ne nulla. …. se hai la baby sitter o la nonna che te lo tiene già puoi ritenerti la donna più fortunata del mondo, ma non te lo vedrai mai crescere davvero Tu.
    Se sei sola ti rimbocchi le maniche , e provi a calmarlo ogni singola volta, punto e accapo, escogitandole tutte , vagliando ogni tentativo di accontentarlo.
    NON si giustifica la perdita del controllo…..ne va del povero bambino!!!!!!!!!!!!

  8. Gisella Gulli 9 Giugno, 2016 at 18:48 Rispondi

    io ne ho tre di figli e premetto che non li ho mai scossi ma non posso dire di non averci pensato quando piangono incessantemente, tu sei stanca e non capisci cosa vuole… soprattutto i secondi o terzi che quindi ne hai altri… e in più non ti puoi permettere di dire sei stanca perché sei a casa a fare un c… o

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.