Sophia Di Martino: vi spiego come sono riuscita ad allattare sul set

sophia-di-martino-svela-come-e-riuscita-a-allattare-sul-set

Sophia Di Martino, nota attrice britannica, ha utilizzato un social network per rivelare alcuni interessanti dettagli riguardanti il costume da lei indossato durante la lavorazione di Loki, la serie Disney+ dedicata al celebre Dio dell'Inganno.

Sophia ha messo in rete, condividendola, una foto dell’abito nero di Sylvie, il personaggio da lei interpretato. Il vestito, disegnato da Christine Wada, nascondeva un piccolo segreto: sulla parte anteriore era completato da due cerniere ben celate alla vista. Scopo della condivisione era quello di spiegare a tutti come l'attrice sia riuscita, durante le riprese sul set, ad allattare il suo bambino.

Le difficoltà di una mamma che lavora

L’attrice, diventata mamma per la prima volta nel 2019, ha iniziato le riprese della serie Disney nel 2020. Ha fatto quindi ritorno al lavoro in tempi brevi, quando il suo piccolo necessitava ancora di essere allattato al seno.

Sophia ha spiegato nel tweet quanto sia difficile il ruolo della mamma lavoratrice. Fortunatamente la costumista ha concesso una modifica al suo abito, inserendo le cerniere attentamente nascoste. Questa piccola aggiunta si è rivelata fondamentale, dal momento che ha dato modo all’attrice di allattare il bambino direttamente sul set, tra un ripresa e l’altra della serie televisiva.

Allattare e lavorare è possibile

Sophie si è quindi detta decisamente grata a Christine Wada che ha compreso il problema e ha messo immediatamente la sua creatività al servizio di una mamma lavoratrice, ideando le due cerniere "da allattamento".

L’attrice ha poi spiegato come è stata scritturata dopo un casting brevissimo, in pratica il più corto di tutta la sua carriera. Ha fatto una registrazione molto breve di una scena perché, essendo incinta, non era in grado di viaggiare. Tutti gli altri attori si trovavano negli Stati Uniti e, di conseguenza, non è stato possibile sostenere un vero e proprio provino. La registrazione è stata accettata senza che Sophie dovesse fare altri provini in presenza e ha potuto presentarsi sul set con il suo piccolo da allattare.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.