SOS pancia post parto: le migliori strategie per eliminarla

pancia-post-parto

Pancia flaccida e sporgente dopo il parto? E allora? Prima capirete che la pancia post parto è fisiologica, prima accetterete che è impossibile eliminarla senza che la natura abbia fatto il suo corso. Detto ciò, sempre che non vogliate credere alle baggianate delle celebrities, l’unico modo per tornare in forma è avere il massimo riguardo per il corpo e la mente che, essendo già stati scombussolati da un evento tanto importante quanto traumatico, non dovrebbero essere sottoposti a ulteriori tensioni. Nessuno stress dunque ma solo tanta pazienza, serenità e costanza.

E ora vediamo quali sono le migliori strategie per eliminare la pancia nei tempi e nei modi giusti.

Come eliminare la pancia post parto partendo dall'alimentazione

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nella lotta contro la pancia post parto proprio perché buona parte del grasso addominale è il risultato di qualche chilo di troppo accumulato durante la gravidanza e non ancora smaltito. Di conseguenza il primo passo da compiere per sfoggiare un addome piatto è prediligere un’alimentazione sana ed equilibrata rinunciando alle diete drastiche che, neanche a dirlo, sono inutili e dannose per le mamme che devono recuperare le forze e accumulare più energia possibile.

Via libera dunque a verdure, cereali integrali e proteine magre, ma anche alla frutta secca, soprattutto come spuntino, perché ricca di acidi grassi essenziali e vitamine.

Semaforo rosso invece per tutti i prodotti raffinati, gli alcolici, le bevande gassate e il cibo spazzatura.

La giusta attività fisica per eliminare la pancia post parto

Sebbene il fitness sia un validissimo alleato nella lotta contro la pancia, nel periodo che segue il parto gli sforzi fisici devono essere ridotti al minimo, pertanto tutti gli esperti consigliano di limitarsi a un’attività aerobica a basso impatto come la camminata.

Di solito sono più che sufficienti 40 minuti di camminata a passo spedito con la carrozzina. Tuttavia per ottenere i risultati sperati è fondamentale associare l’attività aerobica quotidiana a una sana alimentazione e ad alcuni esercizi specifici per l’addome, da eseguire però circa 40 giorni dopo il parto. Dunque non strafate!

L’importanza dell'allattamento

Infine sarete felici di sapere che un aiutino arriva anche dall'allattamento che permette di bruciare un gran numero di calorie e non solo. Infatti l’ossitocina, uno degli ormoni liberati durante l’allattamento, provoca delle contrazioni uterine che aiutano l’utero a ritrovare più velocemente la forma, la dimensione e la tonicità che aveva prima della gravidanza.

Infine un valido sostegno può arrivare anche dall’acqua che, oltre a eliminare tossine e liquidi in eccesso, facilita la funzionalità intestinale agevolando così lo sgonfiamento della pancia.

Please follow and like us:

15 comments

  1. Silvia Beretta 8 luglio, 2016 at 00:40 Rispondi

    Le soluzioni sono 2: o ti accetti per come 6 o altrimenti ti rivolgi al chirurgo…io ho escluso la 2 opzione e prima o poi spero di riuscire ad accettare la panza che non è più come prima…

  2. Croitoru Ana Maria 1 febbraio, 2017 at 14:35 Rispondi

    È vero che nn è facile, ci vuole determinazione e soprattutto tempo e pazienza però c’è modo di tornare come prima ho forse meglio. Io ho partorito a settembre e sono meglio di prima e nn ci credevo finché nn ho visto con miei occhi. Chi po essere interessato mi po contattare 😉

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.