Una vacanza speciale: in campeggio con i bambini

L’estate si avvicina ed è tempo di pensare alle tanto attese vacanze.

Per quest’anno, ve la sentireste di mettervi alla prova con una scelta poco convenzionale, ma molto divertente e avventurosa? Provate il campeggio…con tutta la famiglia!

Certamente, ci vuole una buona dose di organizzazione, spirito di adattamento e molta pazienza, ma i vantaggi di una vacanza a diretto contatto con la natura non tarderanno a farsi sentire, anche a livello economico. I bambini saranno contenti per questa nuova avventura sentendosi piccoli esploratori.

A differenza dell’età dei bambini, si può optare sostanzialmente per due scelte. Se i bimbi sono ancora molto piccoli (0-3 anni) si può pensare a un bungalow o una casa mobile, sempre all’interno della struttura del campeggio. Si avranno, così, alcune comodità: bagno, cucina attrezzata, letto. Nel caso in cui i bambini siano un po’ più grandicelli (dai 4 anni), si può invece pensare alla tenda. Certo, avendo una certa dimestichezza con il camping, sarà tutto più semplice, ma, in ogni caso, può essere una buona occasione per mettersi in gioco.

Assicuratevi di avere una “buona tenda” con veranda, facile da montare, resistente, impermeabile e con un adeguato numero di “stanze” (così che i bimbi ne potranno avere una tutta per loro!). Scegliete una piazzola pianeggiante e ben ombreggiata. Dopo aver steso a terra un telo anti-umidità, montate la tenda e gonfiate dei materassi alti almeno 8-10 cm da rivestire con un lenzuolo.

Per i pasti, procuratevi un fornello ben funzionante e abbastanza grande per cucinare per tutti, stoviglie assortite e il nécessaire per la pulizia. Attrezzatevi anche con tavolo di plastica, sedie richiudibili e ombrellone, torcia o lampada a gas o elettrica (indispensabile è l’allaccio alla corrente). Per precauzione, è bene munirsi di una tanica d’acqua di scorta. Per gestire al meglio anche la parte dei bagni comuni (forse la più impegnativa), fate attenzione a piantare la tenda in un punto non troppo distante dai servizi igienici e assicuratevi che anche i bambini imparino in fretta la strada per raggiungerli.

Dopo i primi momenti iniziali di ambientamento, questa esperienza si rivelerà formativa e stimolante, soprattutto per i bambini. Coinvolti nell’avventura, infatti, acquisteranno autostima e manualità nella risoluzione dei piccoli problemi pratici. Visto il contesto di condivisione, inoltre, verranno predisposti alla socializzazione. E per i genitori, sarà l’occasione giusta per riscoprire la bellezza di un tramonto estivo.

2 comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.