I virus sui giocattoli? Sopravvivono più di 24 ore

virus-giocattoli

Quante volte ci siamo sentiti ripetere da nostra mamma, suocera e perfino dalla pubblicità di disinfettare tutto bene in casa e di non far toccare niente, soprattutto fuori casa, ai nostri bambini?

Bene, da una parte c'è una verità  in tutto questo. Infatti, è stato dimostrato con uno studio come alcuni virus, in particolare i virus dell'influenza, si possano diffondere facilmente attraverso oggetti inanimati, nella fattispecie i giocattoli dei bambini.

Giocattoli, perfidi incubatori di virus

Secondo uno studio condotto nella Georgia State University di Atlanta da due ricercatori, Richard Barden e Luisa Casanova, ricerca pubblicata su The Pediatric Infectious Disease Journal, i virus resisterebbero sulla plastica per oltre 24 ore.

Per arrivare a questo risultato i ricercatori hanno preso dei giochi che hanno infettato con alcuni virus. Hanno poi lasciato questi giochi in condizioni ambientali molto simili a quelli dell'interno di ua casa, quindi a una temperatura di 22° e con un'umidità compresa tra il 60% e il 40%. Bene, la scoperta è stata sorprendente: i virus dopo 24 ore, in buona parte, erano ancora presenti sui giocattoli.

Niente panico e più buon senso!

E allora cosa dobbiamo fare, disinfettare e igienizzare tutto come se non ci fosse un domani? Dobbiamo avvolgere nostro figlio nella pellicola trasparente o mettergli guantini in lattice e mascherina quando lo mandiamo all'asilo?

Assolutamente niente di tutto questo, vige come al solito la regola del buon senso. Allora teniamo gli occhi aperti se il nostro bambino avesse problemi al suo sistema immunitario o se soffre di particolari patologie per cui non è il caso che si ammali.

Ma se il bambino gode di buona salute, non facciamoci prendere dalla mania di igienizzare e disinfettare anche l'aria che respirano. I bambini per crescere sani e con un sistema immunitario forte hanno bisogno di entrare in contatto con germi e batteri, e pure virus, in modo da sviluppare le naturali difese contro questi attacchi. 

Please follow and like us:

10 comments

    • Trilly Jade 27 settembre, 2016 at 15:09 Rispondi

      Ma quello ci sta anche…. lavare i giocattoli i primi mesi ci sta con un disinfettante, va bene li mettono in bocca… ma non ogni singola particella .. che poi all’asilo mica vengono disinfettati. …e poi si prendono il peggio del peggio perché non hanno fatto gli anticorpi… pulito con un po più di accortezza ma non maniacale! Io dovrei uscire pazza … abitando in campagna con un cagnolino in casa …..

    • Sara Reitano 27 settembre, 2016 at 15:52 Rispondi

      Trilly Jade io ho due cani in casa, abito in campagna e ho un asilo in casa ☺️i giochi del nido li disinfetto una volta a settimana perché comunque se lo passano più bambini. Ma con mio figlio non sono x nulla maniacale!!! I cani lo leccano anche… Avrà più anticorpi!!!

    • Trilly Jade 27 settembre, 2016 at 16:15 Rispondi

      Che meraviglia! Sara Reitano … forse tu avendo il nodo in casa sei più accorta… ma non credo che gli statali o comunque privati ma nelle strutture facciano tutti lo stesso trattamento…. parlavo anche della materna io… non dico che le scuole sia sporche eh..sto solo dicendo che ovviamente non c’è la stessa cura che potremmo avere a casa…soprattutto se maniacale … x questo dico che essere maniche non serve a nulla ..gli anticorpi devono farseli per affrontare il mondo fuori…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.