Bambini appena nati: sterilizzare troppo è sbagliato?

sterilizzare gli oggetti di un bimbo appena nato

Una delle principali paure di un genitore alle prese con un bambino piccolo, è che questo venga a contatto con germi e batteri potenzialmente dannosi per la sua salute. Così, ci premuriamo di sterilizzare qualsiasi cosa venga a contatto con lui, in modo da ridurre i rischi al minimo. 

Non ne parliamo, poi, se si utilizzano fin da subito biberon e tettarelle. Serve davvero sterilizzare tutto, tutti i giorni?

Contando che fin dalla nascita i batteri fanno parte della vita dei nostri figli, è inutile cercare di eliminarli del tutto. Anzi, recenti studi hanno dimostrato che troppa pulizia può provocare allergie.

Sterilizzare? Sì, ma con moderazione!

I biberon e le tettarelle sono oggetti che utilizziamo anche più volte al giorno, ma non ha senso sterilizzarli ogni volta per renderli sicuri: l'importante è lavarli bene con acqua calda e detersivo per i piatti, e risciacquarli con cura. Si può procedere alla sterilizzazione una volta alla settimana, facendoli bollire e aggiungendo del bicarbonato.

Per il ciuccio vale un po' lo stesso discorso. Lo si può lavare con acqua calda prima di darlo al piccolo, o quando cade, e farlo bollire, per sterilizzarlo, una volta alla settimana. Metterlo in bocca per pulirlo, invece, può rivelarsi più dannoso di una mancata sterilizzazione.

Anche i giocattoli vanno tenuti puliti, ma non è necessario sterilizzarli sempre; piuttosto, sarebbe meglio tenere solo quelli davvero necessari (che per un bambino piccolo non sono poi molti).

Vestiti e altri oggetti

Se vogliamo davvero tenere nostro figlio in un ambiente "pulito" è bene scegliere coperte, paracolpi, tappeti e peluches in stoffe naturali e cotone, imbottiti con materiali sintetici e antiacaro, facili da lavare.

Per quanto riguarda i vestiti, non è necessario utilizzare disinfettanti (che possono far insorgere allergie), ma lavarli in lavatrice a 40°(i neonati non si sporcano poi così tanto), magari lavando solo quelli del bambino, aggiungere un detergente delicato e, se occorre, un cucchiaino di bicarbonato.

80 comments

  1. Judit Cserháti 26 agosto, 2016 at 12:21 Rispondi

    C’è un detto: primo figlio: sterilizzi il ciuccio ogni volta che cade per terra, secondo figlio: sciaqui il ciuccio quando cade per terra, terzo figlio: il ciuccio che cade per terra te lo riporta il cane. A parte gli scherzi. Anche io sterilizzo solo la prima volta.

    • Judit Cserháti 26 agosto, 2016 at 12:29 Rispondi

      Mammamia… anche io conosco una che sterilizza i peuche e giocattoli ogni settimana … in piu quando entri in casa devi togliere le scarpe, ti da le ciabatte che però devi togliere quando entri in camera e poi c’è lo spazio bimbo superigienico in cui non entri 😂😂😂 è da agginugere che il bimbo è sempre pallido e si ammala spesso.

    • Saccio Giusy 26 agosto, 2016 at 12:56 Rispondi

      Di certo anche noi mamme siamo state bambine e direi che tutto ciò non c’era eppure siamo cresciute forti e senza tante malattie… Mia madre non ricorda mai sia per me che i miei fratelli prolungate influenze e mai allergie…comprendo che adesso non è lo stesso clima di 30 anni fa ma c’è un po’ di esagerazione

    • Alessandra Perda 26 agosto, 2016 at 14:19 Rispondi

      io col primo figlio ogni tanto sterilizzavo, ma se il ciuccio cadeva a terra lo sciacquavo e basta. Diverso se eravamo in giro , allora avevo un ciuccio di riserva altrimenti entravo in un bar e mi facevo dare una passata di vapore. Non sono mai stata troppo fissata ma se cadeva qualcosa in strada mi ha sempre fatto schifo che poi se la rimettesse in bocca. Tra l altro mi è capitato di vedere una mamma che per pulire il ciuccio caduto in strada se l’è messo in bocca lei..terribile!!!!

    • Saccio Giusy 26 agosto, 2016 at 14:36 Rispondi

      Parlando con un’amica mi disse che ci sono casi peggiori di bimbi che vengono privati di gattonare e mettersi mani o qualsiasi cosa in bocca..certo che poi i piccoli non riescono ancora a camminare e star su’ a soli 2 anni e mezzo oppure a mettere dentini

    • Tiziana Semerano 26 agosto, 2016 at 16:02 Rispondi

      Judit Cserháti, il fatto di togliere le scarpe una volta entrati in casa dovrebbe essere una sana abitudine di tutti. Dovremmo imparare dagli orientali. Dalla strada si porta in casa ogni genere di schifezza, mentre i bambini gattonano per terra e portano alla bocca tutto quello che è sul pavimento.

    • Sabrina Fischetto 26 agosto, 2016 at 17:38 Rispondi

      Deve essere così… Se il bambino gattona e si mette le mani in bocca non bisogna mai farne una tragedia! Io conosco gente che se la bambina si sporca il vestito o si mette le mani in bocca partono le scenate! Sono anticorpi se fai così ci credo che i bambini ogni volta prendono qualcosa perché non hanno anticorpi! Non sono soprammobili sono bambini non bisogna tenerli sotto una campana di vetro

    • Saccio Giusy 26 agosto, 2016 at 17:47 Rispondi

      Tiziana Semerano in parte hai ragione ma quante volte ti è capitato di camminare a piedi nudi in casa a me succede soprattutto d’estate magari sarà cattiva abitudine ma l’ho avuta fin da piccola eppure sono qui…vivere un po’ sereni l’infanzia di un bambino è prezioso per noi mamme e per loro che non si mettono ansie o paure inutili

    • Elisabetta Carnevale 27 agosto, 2016 at 10:55 Rispondi

      Secondo me entrare in casa senza scarpe dovrebbe essere una normale abitudine. Noi spesso camminiamo A piedi nudi per casa e quindi ci tengo che sia pulito (lo farei anche se non avessi una bimba). A me fa un po’ schifo portare le cose che ci sono fuori dentro casa. Il fatto di sterilizzare il ciuccio se cade per strada io lo faccio sempre e ha 1 anno e cinque mesi. C’è troppo schifo in giro, lo farei anche per me sono sincera. La mia bimba in un anno e mezzo si è ammalata quasi per nulla. Lei gioca ovunque, guardino, parco ecc.. poi come sana abitudine si lavano le manine e bagnetto. Ci tengo alla pulizia tanto e come faccio per me faccio per lei.

  2. Claudia Bonura 26 agosto, 2016 at 12:53 Rispondi

    Ho sterilizzato per 2 mesi i biberon ogni giorno , 3 volte al giorno… Stavo andando al manicomio.
    Adesso la bimba ha quasi 7 mesi , lavo sempre tutto . Ma non esagero più. Semplicemente perché non può vivere in una campana di vetro.

  3. Saccio Giusy 26 agosto, 2016 at 13:00 Rispondi

    Io ho preso lo sterilizzatore ma spero di usarlo moderatamente senza diventare maniaca…in giro vedo gente troppo complessata perché pensano che il piccolo più resti a casa e meglio è….invece credo che non sia esattamente così…noi mamme siamo state bambine una volta e questo ci deve far riflettere

    • Mihaela Teleptean 26 agosto, 2016 at 14:00 Rispondi

      Tesoro fagli fare gli anticorpi prima di andare al nido/asilo altrimenti te lo/la ritroverai perennemente malatto.. io sterilizzavo solo 2 volte al mese …. per il resto lavavo tutto per bene con acqua calda e svelto e basta!!!! Mio figlio in 6 anni si è preso il raffreddore forse 6 volte!!!!

    • Saccio Giusy 26 agosto, 2016 at 14:29 Rispondi

      Grazie del consiglio…lo seguirò anche perché non riuscirei a pensare mio figlio ogni mese con la febbre..io in trent’anni ho avuto poche influenze e nemmeno all’ asilo avevo malanni

    • Saccio Giusy 26 agosto, 2016 at 14:45 Rispondi

      Cmq lo sterilizzatore è a vapore non metterò nulla dentro…è sempre acqua se sciacquo o sterilizzo faccio la stessa cosa quindi non vedo alcuna differenza tra i due metodi…

  4. Sara Congiu 26 agosto, 2016 at 13:15 Rispondi

    Noi abbiamo 6 biberon e due ciucci facciamo una sterilizzazione una volta al giorno. Non è una mania, è buon senso. Per quanto improbabile un’infezione in un neonato può essere molto pericolosa, soprattutto prima delle vaccinazioni. Che poi a chi non lo fa sia andata bene è una fortuna che uno spera sempre non lo abbandoni!

    • Sara Congiu 26 agosto, 2016 at 16:01 Rispondi

      La sterilizzazione viene caldamente consigliata da pediatri e operatori fino ai 6 mesi, quando poi iniziano a gattonare hanno la possibilità di farsi gli anticorpi e di rinforzare il sistema immunitario, ma allora sono già stati vaccinati per le malattie infettive più gravi. È giusto che a un certo punto vengano a contatto con i batteri ma all’età giusta. Mettere a rischio la salute del neonato non sterilizzando i biberon e il ciuccio solo per non perdere 6 minuti (il tempo della sterilizzazione a vapore) mi sembra assurdo.

    • Simo Leo Simona 26 agosto, 2016 at 22:13 Rispondi

      Ma anche no 😅 mio figlio non e vaccinato,ha poco meno di 1 anno,mai esagerato nel sterilizzare le sue cose,li anticorpi li fa anche cosi,ora gattona felice per terra,lecca quasi tutto .incluso scarpe nostre,e io lo lascio,mica mi metto sterilizare tutto adesso,e ne meno prima lo facevo.scusa cosa c entrano i vaccini?? Con sterilizare o meno NON SPARIAMO CAVOLATE

  5. Irene de Caro 26 agosto, 2016 at 13:30 Rispondi

    Quel che non ammazza ingrassa! Io uso biberon e ciucci della Mam, che si sterilizzano nel microonde. Li sterilizzo ad ogni poppata, ma giusto perché il mio bimbo bimbo ha 40 giorni. Quando iniziano a gattonare e a portare alla bocca qualsiasi cosa incontrano sul loro cammino non ha più senso sterilizzare

  6. Angelo Russo 26 agosto, 2016 at 13:41 Rispondi

    Ci vogliono 4 minuti d’orologio a sterilizzare 4 biberon con lo sterilizzatore da forno a microonde….. di certo non si perdono le ore, quindi investo 4 minuti al giorno e sto tranquillo per la salute di mio figlio. Dire che è una esagerazione spendere 4 minuti…. PS non sono una mamma ovviamente :) ma cerco di rendermi utile ah ah

    • Mihaela Teleptean 26 agosto, 2016 at 13:54 Rispondi

      Il problema non è il tempo “perso” , il problema è il tenere questi bimbi sotto una campana di vetro impedendo cosi al loro organismo di lavorare e creare i giusti anticorpi che a loro SERVONO per NON ammalarsi sempre!!!!!!!! L’organismo non può creare gli anticorpi per un batterio con il quale non ci è mai andato in contatto!!! Poi vi sembra strano che appena mettono i piedini per terra oppure vanno al nido o all’asilo sono perennemente malati!!!!! E non mi dire che è normale perché non lo è!!!!! Io per mio figlio sterilizzavo tutto solo due volte al mese , per il resto lavavo semplicemente tutto come i piatti in cucina!!! In 6 anni mio figlio ha avuto il raffreddore FORSE 6 volte!!!!!!

    • Angelo Russo 26 agosto, 2016 at 14:05 Rispondi

      io per casa, spesso, ci sto con le scarpe con cui cammino anche per strada, quindi, se il ciuccio cade a terra … e il ciuccio cade sempre a terra, mi sembra una norma igienica fondamentale sterilizzare. per quanto concerne i biberon, se mio figlio oggi è leggermente raffreddato, e non sterilizzo il biberon, entrerà a contatto con quel virus anche nei giorni successivi, ti sembra una cosa ragionevole da fare ?. Ovvio che non devono vivere in campane di vetro, ma l’igiene non è un vezzo.

  7. Lisa Isabel Grifoni 26 agosto, 2016 at 13:48 Rispondi

    Be,io adesso non sterilizzo più niente perché tanto mia figlia ha due anni… a parte la frutta e la verdura! Se le cade il ciuccio gli do una lavata sotto l’acqua e via!!!! Però quando era piccola cioè quando aveva pochi mesi, sterilizzavo tutto almeno 1 volta al giorno!!! Cioè ci sono anche quelle mamme fissate che sterilizzano 30 volte in una giornata,peró non ne trovo il senso ad essere sincera… basta 1 volta al giorno e va più che bene

  8. Veronica Reale 26 agosto, 2016 at 14:05 Rispondi

    Mia figlia compie 1 anno oggi e io sterilizzo ancora sia biberon che ciucci, prima che nascesse ho comprato lo sterilizzatore quello a contenitore che si usa con acqua fredda e disinfettante e li lascio immersi li, quando mi servono sciacquo e glieli do, quando finisce di usarli li lavo normalmente col detersivo e li rimetto li dentro ma mia figlia gode ugualmente di ottima salute

  9. Lucia Chiavarelli 26 agosto, 2016 at 14:20 Rispondi

    Scusate ma la vostra tetta è sterilizzata? I vostri figli non si mettono le. Mani in bocca o i giochini o quando sono in braccio non vi leccano/ciucciano spalla, vestiti…. é tutta roba sterilizzata?!?! No… e allora che senso habsterilizzare il resto??

  10. Alessandra Perda 26 agosto, 2016 at 14:26 Rispondi

    io sterilizzavo tutto fino ai 6 mesi( ma non diecimila volte al giorno,intendiamoco), poi una volta che ha iniziato a stare in terra a frugare e a mettersi in bocca di tutto un pò meno perchè se stai a sterilizzarr il ciuccio o il giochino ogni volta che cade in terra ne esci scema, sciacquavo con acqua e basta la sterilizzazione magari una volta al giorno.

  11. Elena Giardini 26 agosto, 2016 at 14:41 Rispondi

    Io ho una bimba sola…sterilizzavo una volta a sett biberon e ciucci…dal 6 mese la pediatra m ha detto ke è inutile sterilizzare…s fa le difese immunitarie..ora ha 22 mesi…non sterilizzo piu…lavata sotto il rubinetto e via…e sta meglio d me di salute

  12. Laura Maffei 26 agosto, 2016 at 16:40 Rispondi

    Io non ho mai sterilizzato nulla. Lavato con cura sì, ma sterilizzato no. Quanto sterile può rimanere un ciuccio o un biberon in un ambiente non sterile?? La mia casa non è una sala operatoria.

Lascia un commento