5 consigli per gestire bambini vivaci

bambini vivaci consigli

Quando i bambini sono presi dalle mille attività quotidiane, sono allegri, sempre con la voglia di giocare e divertirsi spesso diventa difficile gestirli: ecco alcuni consigli per non impazzire dietro la loro vivacità.

Bambini vivaci che non si fermano mai!

Si svegliano pieni di energia, pronti a saltare e a correre già prima di colazione, nemmeno la giornata a scuola ferma il loro entusiasmo e la loro voglia di giocare e di divertirsi. Hanno batterie che non si consumano e si ricaricano con l'aria e fino a quando non vanno a dormire mamma e papà non possono riposarsi o rilassarsi mai!

Sono bambini vivaci, sempre esuberanti, pieni di vita, che non sentono mai la fatica e sono straordinari, anche se stargli dietro non è facile. Quando si torna da lavoro stanchi, ogni volta che si desidera un momento di pace e di tranquillità loro hanno sempre bisogno di attenzione, di comprensione ed empatia, anche se non sempre si riesce ad accontentarli.

Gestire i bambini vivaci: un'impresa possibile

Ci sono almeno 5 consigli che possono servire a una mamma e un papà per gestire i bambini vivaci nei momenti critici: eccoli per voi!

  1. Impegnarli nel fare qualcosa, che sia un disegno, la preparazione di un piatto per la cena, una costruzione particolare con i mattoncini Lego, basta che sia qualcosa che possa indirizzare la loro energia, i loro pensieri e le loro mani su un progetto concreto.
  2. Invogliarli a scaricare le energie attraverso il movimento: una passeggiata, un giro in bicicletta, una corsa nel parco o un po' di sport, meglio se all'aperto quando è possibile. Queste attività possono ridurre lo stress e contribuire a stancarli prima.
  3. Non dar loro bevande troppo zuccherate che stimolano ancora di più il loro organismo. I succhi di frutta zuccherati vanno evitati, soprattutto la sera prima di dormire.
  4. Insegnargli una routine giornaliera, con delle regole precise, che sicuramente non verranno rispettate sempre e perfettamente alla lettera, ma che servono a creare dei limiti a cui i bambini si abitueranno con calma.
  5. Infine, mamme e papà, siate coerenti e calmi: se la vivacità supera il limite, niente urla o sculacciate, basta una voce ferma e una ramanzina occhi negli occhi per risolvere il problema (o almeno così si spera!).

4 comments

Lascia un commento