Autocertificazione vaccini per la scuola: caos in tutta Italia

autocertificazione vaccini scuola

Diverse regioni italiane hanno aperto le porte delle scuole, ma è scoppiato il caos a causa dell'autocertificazione vaccini per la scuola. Le istituzioni evidentemente non hanno chiarito bene la situazione, provocando disinformazione e disorganizzazione nei primi giorni di scuola dei bambini. Molti di essi infatti sono stati "rimbalzati" dalle scuole proprio perché privi dell'autocertificazione.

Autocertificazione vaccini: una mamma chiama i Carabinieri

Ad Udine una bimba è stata rispedita a casa perché era priva dell'autocertificazione. Tuttavia la norma spiega che è sufficiente fornire la prova di aver richiesto un appuntamento per la vaccinazione per essere ammessi a scuola. La bimba aveva il documento che attestava l'appuntamento per la vaccinazione, quindi la mamma della piccola ha chiamato i Carabinieri per far valere le sue ragioni. Alla fine la bambina è stata ammessa con riserva.

Polemiche e confusione anche a Roma e Milano

Episodi simili si sono verificati anche nelle scuole di Roma e Milano, dove diversi bambini non hanno potuto accedere presso gli istituti perché privi dell'autocertificazione. I genitori evidentemente hanno dato poco peso all'obbligo della vaccinazione, ora non resta che mettersi in regola per evitare problemi all'accesso alla scuola dei bambini.

5 comments

Lascia un commento