Bambini ed estate: attenzione ai piccoli inconvenienti

inconvenienti-estate

Per i bambini estate vuol dire puro divertimento, sole e mare/piscina. E come contraddirli? La bella stagione, in fondo, è fatta per questo: passare più tempo possibile all'aperta e godere del cielo azzurro e del sole alto. Ma come ogni stagione, anche l’estate può portare con sé piccoli inconvenienti, soprattutto ai bambini.

Sia perché sono presi dal gioco, sia perché troppo piccoli, i bimbi spesso non si rendono conto che anche passare del tempo al parco, al mare o in piscina può causare qualche problemino. Tocca a noi, dunque, fare attenzione a proteggerli anche d’estate con qualche piccola accortezza in più.

Attenzione alla pelle dei bambini!

Per esempio, i bambini non riescono a comprendere come il sole possa causare dei danni alla pelle: soprattutto nelle ore più calde (dalle 11 alle 15) i raggi solari sono particolarmente aggressivi e possono provocare ustioni e rossori. Sebbene sia consigliabile evitare di esporsi al sole nella fascia oraria più a rischio, è comunque possibile prevenire questi problemi alla pelle semplicemente utilizzando una crema solare specifica per la cute delicata dei bambini, che contenga un buon filtro Spf (almeno 20). Ricordiamoci di applicare la crema più volte, a costo di sorbirci qualche capriccio.

Sempre a causa del sole e delle alte temperature è bene prevenire le insolazioni, assicurandosi che i piccoli indossino un cappellino di cotone. Vale la pena anche, quando il sole è molto forte, far indossare loro degli occhiali da sole con lenti che possano proteggere gli occhi.

Sos disitradazione

Ricordiamoci di farli bere il più possibile: loro non ci diranno facilmente quando hanno sete, per cui abituiamoli ad avere sempre con sé una bottiglietta d’acqua, esortiamoli a bere e se è il caso integriamo con dei sali minerali.

Teniamo i bambini lontani dagli insetti

Non dimentichiamo che l’estate è anche la stagione in cui gli insetti preferiscono venire a farci visita! Essendo i bambini tra le loro vittime preferite, muniamoci di lozioni anti zanzare da cospargere sulla pelle e anche di prodotti per lenire il fastidio delle punture.

Contro l'otite proteggiamo le orecchie dei più piccoli

Un altro rischio che i bimbi corrono d’estate è quello dell’otite, per via dei lunghi bagni in mare o in piscina che fanno sì che l’acqua entri nelle orecchie. Per prevenire le otiti bisogna asciugare bene le orecchie dopo ogni bagno, evitando l’uso di cotton fioc ma utilizzando un semplice asciugamano o una salvietta.

Occhio all'alimentazione

Infine, occhio all'alimentazione: meglio evitare cibi pesanti e di difficile digestione optando per pietanze più leggere. Soprattutto facciamo attenzione a servire solo piatti cucinati ad alte temperature e a non far mangiare ai piccoli alcun cibo crudo che potrebbe causare un’intossicazione.

Poche ma fondamentali accortezze, dunque, possono far sì che i nostri bambini possano vivere la stagione delle vacanze al massimo, e noi con loro.

Lascia un commento