Bambini in aereo: il Little Traveller's Log Book di EasyJet

Bisogna sviluppare delle tecniche di sopravvivenza per viaggiare con bambini in aereo. I viaggiatori più piccoli infatti potrebbero scatenarsi in una crisi di pianto, annoiarsi, oppure andare avanti e indietro per l'aereo causando forti disturbi agli altri passeggeri. Per questo motivo la compagnia aerea EasyJet ha lanciato il progetto Little Traveller's Log Book, disponibile su tutti i voli di agosto per i bambini.

Bambini in aereo: cos'è Little Traveller's Log Book

Tenere a bada i bambini in aereo non è certo impresa facile, quindi la EasyJet ha pensato al progetto Little Traveller's Log Book per tenerli impegnati. Durante i voli ad ogni piccolo viaggiatore viene assegnato un diario, dove ci sono simpatici aneddoti di viaggio, i racconti sui primi aviatori ed altri informazioni divertenti ed interessanti sugli aerei e sul volo. C'è anche uno spazio riservato alla firma del comandante, ed alla fine del volo i bambini potranno entrare nella cabina di pilotaggio.

Little Traveller's Log Book Easyjet

EasyJet: "Siamo a fianco delle famiglie"

Come sottolinea il comandante Brian Tyrell, responsabile delle operazioni di volo EasyJet, ogni anno sono oltre 2 milioni le famiglie che viaggiano con la compagnia britannica. Il progetto nasce proprio per essere al fianco delle famiglie durante le ore di volo: bambini felici, genitori ancora di più!

1 comment

  1. Lisa Buoli Comani 7 agosto, 2017 at 22:49 Rispondi

    Ma scusate, fate vedere un bambino di 1 anno 1/2, parlate di evitare crisi di pianto ecc.. e poi proponete la soluzione di un diario di viaggio in cui si parla della storia degli aviatori? E cosa se ne fa un bimbo di quell’età?

Lascia un commento