Una candela accesa per i bambini mai nati

babyloss day

Ci sono pianti e vagiti di neonati che purtroppo le mamme non sentiranno mai, per un aborto spontaneo o per una gravidanza finita male.

Il 15 ottobre si è celebrata la giornata dei bambini mai nati, piccole creature che non hanno mai visto la luce del sole e che purtroppo hanno vissuto solo nella mente e nel cuore dei loro genitori.

Giornata dei bambini mai nati: una candela per non dimenticare

Il 15 ottobre alle 19:00 tutte le mamme che hanno perso un bambino ancora prima che nascesse, hanno posizionato una candela sul davanzale per ricordare quelle vite spezzatesi troppo presto. Un semplice gesto per dire a quei piccoli angeli che i loro genitori non li hanno dimenticati, e li custodiscono per sempre nel cuore.

Come comportarsi con chi ha perso un figlio

Purtroppo solo chi ci è passato può capire il dramma della perdita di un figlio ancora in grembo. Per questo motivo le mamme che hanno subito questa tragedia non vogliono mai sentire frasi del tipo "Riprovaci, andrà meglio", oppure "Fatti una vacanza, non ci pensare", poiché sono parole insensibili che non fanno altro che ampliare un dolore incolmabile. L'unica cosa opportuna è stare vicino alle famiglie, facendo sentire il proprio sostegno e la propria vicinanza.

5 comments

Lascia un commento