Cara Giorgia, ti spiego perchè non facile fare la mamma e politica

lettera-mamma-giorgia-meloni

Stamattina è comparsa su “Il Giornale” la lettera di una mamma romana indirizzata a Giorgia Meloni: e in parole molto semplici e davvero condivisibili, le spiega quanto è difficile essere una mamma normale.

Con i figli che la notte non ti fanno dormire, l’allattamento, il nido, il lavoro e la casa, e quanto è complicato incastrare tutto insieme.

Sembra che le mamme vips tutti questi problemi non li abbiano, ma fare il Sindaco di Roma non è uno scherzo.

Ovviamente non si parla del fatto che una donna non possa fare il sindaco, e ci mancherebbe, ma del fatto che una donna che sta per partorire ha diritto al suo tempo.

Io sono stata assessore per anni nel piccolo paese in cui vivo. Nei primi tre anni del mandato sono nati i miei due bambini. E che ci vuole a fare la mamma e fare politica, pensavo.

Poi ho scoperto che con il baby blues in corso non è facile essere lucidi. Che allattare in Consiglio comunale è scomodo. Che quando esci tutte le sere per delle riunioni, dopo aver lavorato tutto il giorno, e tuo figlio ti si aggrappa alla gamba dicendo ti prego stai un po’ con me, ti si spezza il cuore.

E capisci che non è tutto così semplice.

Essere madre è meraviglioso, lavorare per il proprio Paese altrettanto: ma se tornassi indietro non lo rifarei in contemporanea.

Pensaci, Giorgia!

14 comments

  1. Marija Svitraite Vago 22 marzo, 2016 at 13:04 Rispondi

    Infatti è un diritto di bambino di stare con la mamma almeno nei primi mesi della vita…ma xche bisogna fare supereroi…lasciando il figlio godersi immagini della mamma del TV. Caspita nn crollerà il mondo se si ferma un attimo. ..

  2. Valentina Boschi 22 marzo, 2016 at 14:33 Rispondi

    Sicuramente nn sarà facile e probabilmente sarà anche frustrante ma un figlio nn deve essere sinonimo di rinuncia. Dipende da cosa vuole la mamma che, secondo me, si deve sentire libera di scegliere!

  3. Arianna Aschedemini 22 marzo, 2016 at 14:33 Rispondi

    Cara Meloni io nn sono candidata a sindaco di Roma… sono un operaia e ho 4 figli lavoro 8 ore al gg più un ora x andare e una per tornare per un totale di 10 ore al gg fuori casa… se posso permettermi goditi gli anni d’infanzia del tuo bimbo o bimba che sia… perché queste sono le cose belle della vita.. il resto è solo fuffa

  4. Imma Montieri 23 marzo, 2016 at 13:03 Rispondi

    Ma state..facendo discriminazione …le attrici , l’operaia . dirigenti di aziende , hostess di aerei , parlamentare ecc ecc , sono tutte senza figli??? Quante donne sindaci fanno questo lavoro!!!
    È che non volete lei!!!!!
    (A me non viene niente è per obbiettività, non è giudizio politico , sono neutrale vado con chi fa del bene agli italiani)

Lascia un commento