Consigli per leggere un libro ad un bambino

leggere un libro ad un bambino: consigli

È l’ora delle favole: un momento speciale, in cui i genitori raccontano al piccolo una storia avvincente.

Leggere un libro ad un bambino è un’esperienza importante e preziosa, in grado di aiutare il piccolo a fantasticare, ad esercitare la sua fantasia, a sviluppare le sue capacità cognitive e ad arricchire il proprio vocabolario.

Ecco qualche consiglio utile per leggere un libro ad un bambino e trasformare una semplice pagina di carta in un viaggio fantastico.

Per leggere un libro ad un bambino curate il linguaggio e il tono di voce

Non tutti i bambini decodificano le informazioni allo stesso modo. In parte per l’età, in parte per sensibilità ed interessi individuali, ogni piccolo è a sé.

Quindi care mamme, quando leggete il libro, modulate la profondità di lettura in base alla capacità di comprensione del bambino.

Se la frase è “Cappuccetto Rosso camminava nel bosco e all’improvviso da un cespuglio spuntò un grosso lupo”, ad un bambino di un anno sarà sufficiente indicare le illustrazioni sul libro e dare un nome alle figure “lupo”, “cespuglio”, “bambina”.

Salendo con l’età e con le capacità intellettuali, si può arricchire la storia di sfumature “Cappuccetto Rosso camminava lentamente nel bosco, e guardandosi intorno meravigliata osservava la natura: i fiori, le piante, gli uccellini… Così che non si accorse che proprio dietro di lei, in un verde cespuglio si nascondeva un grande lupo grigio...

Anche il tono di voce è importante: modulate l’intensità in base al contenuto, ed aiutatevi con suoni onomatopeici per dare corpo e brio alla storia.

Leggere un libro ad un bambino senza fretta

Ultimo, ma non meno importante: non abbiate fretta e voglia di concludere la storia.

Ogni pagina, per il piccolo, è un mondo da scoprire: la copertina, con le sue illustrazioni, le pagine interne con le immagini dei protagonisti e – talvolta – finestrelle ed elementi tattili ed interattivi aggiuntivi.

Lasciate che sia il bambino a scandire il ritmo della narrazione e a decidere quanto approfondire ogni singolo elemento.

Buona lettura a tutti!

Lascia un commento