“Stanno per staccare la spina di Charlie”: il dolore della mamma

Charlie Gard Mitcon

La mamma del piccolo Charlie Gard è disperata e chiede aiuto a chi può darle un'ultima speranza prima che sia troppo tardi per il suo bambino.

Ore decisive per la vita di Charlie

Connie Yates combatterà fino alla fine affinché il suo piccolo possa sopravvivere e il suo grido di dolore sta diventando sempre più forte. La mamma di Charlie è da tempo in contattato  con Piero Santantonio, il presidente della Mitocon, l'associazione che si occupa proprio delle malattie mitocondriali tra cui quella di cui soffre il bambino. La donna gli ha chiesto di trovare al più presto una soluzione perché tra stasera e domani potrebbero staccare la spina al piccolo.

Charlie Gard: l'ultima speranza per il piccolo è il Mitocon

La Mitcon sta facendo il possibile per fermare la sentenza dei giudici, in quanto un'equipe di ricercatori internazionale ha messo a punto un protocollo scientifico sperimentale in grado di offrire una terapia che potrebbe aiutare Charlie Gard a sopravvivere. Una speranza a cui la mamma e il papà del bimbo si aggrappano con tutte le loro forze per non perdere il figlio.

62 comments

  1. Mariella Bertan 7 luglio, 2017 at 11:33 Rispondi

    Ma come si fa a essere così bestiali ! Che diritto hanno loro nella vita di Charlie , solo DIO può mettere la parola fine nella vita umana chi sono solo per appropriarsi questo diritto ?
    Basta mandatecelo qui in Italia con i suoi meravigliosi genitori .
    Forza piccolo Principe figlio di un DIO meraviglioso Siamo tutti con te e preghiamo perché DIO ti possa salvare come LUI vorrà

    • Mariella Bertan 7 luglio, 2017 at 16:18 Rispondi

      Quanta poca fede hai Sandra Rapido se pensi così!
      Il mio DIO può tutto è i suoi progetti noi non possiamo conoscerli ma so e ne sono convinta che LUI ha un progetto per ogni uno di noi anche per te basta soltanto aprire il nostro cuore e dare il nostro misero consenso affinché LUI possa agire in noi

    • Monica Di Giacomo 7 luglio, 2017 at 17:22 Rispondi

      Se è come dice lei Mariella Bertan perché questo piccolo ha questa malattia orrenda????…scendiamo dal mondo delle favole. ….se c’è una sola possibilità scientifica allora che si faccia….ma non invochiamo Dio, Santi e via dicendo…..

    • Mariella Bertan 7 luglio, 2017 at 17:36 Rispondi

      Che cosa vogliamo saperne noi poveri mortali delle nostre fragili vite ?
      Noi non possiamo sapere e non ci è concesso di sapere di più di quello che sappiamo .
      I nostri progetti non sono i progetti di DIO e allora preghiamo o impariamo a camminare nella via della fede .
      Pregherò per lei Monica perché DIO possa darle pace serenità e un cuore aperto per accogliere la SUA volontà

    • Federica Pitton 8 luglio, 2017 at 01:15 Rispondi

      Scusa ma la volontà di dio non contempla le macchine per tenerlo in vita…secondo la volontà di dio sarebbe morto da un pezzo. Che bello fare i credenti solo finché fa comodo, ma la chiesa è contro la scienza quindi per un credente non dovrebbe neanche esserci il pensiero di sperimentare farmaci

  2. Più Bella Cosa 7 luglio, 2017 at 12:09 Rispondi

    Da mamma come lei, mi si sta spezzando il cuore al solo pensiero! Dal momento in cui decidono di staccare la spina, auguro a queste persone di morire giorno x giorno x il rimorso di aver negato la vita di questo angelo e della sua famiglia!

  3. Silvio Flavia Pansa 7 luglio, 2017 at 12:14 Rispondi

    Immaginiamo il dolore di questo bimbo ( io non riesco a guardare il suo visino triste e dolorante). Da mamma non saprei cosa scegliere ma vedere un figlio che soffre è devastante vorresti essere tu al suo posto ma non puoi fare altro che raccogliere le sue lacrime. Non so proprio cosa farei…

  4. Ungureanu Alina 7 luglio, 2017 at 12:15 Rispondi

    Ma ce gente il figlio e dei genitori non po comandare l’ospedale o ul stato su di lui…. Chi sa come si fa una petizia per mettere sul Facebook così poi si manda in la cosi speriamo che riusciremo ad portalo a Roma

  5. Carmela Marigliano 7 luglio, 2017 at 12:16 Rispondi

    Signore l’uomo nn si rende conto che nn ha la capacita di far diventare un capello bianco o nero abbi pieta Padre tu solo sei Onnipotente facci grazia ancora in questo giorno tocca questo bambino;nn vogliamo tentarti; nn siamo niente noi per farlo,solo che te lo chiedo nel nome di Gesu e per i suoi meriti che vengo a te abbi pieta Padre.amen

  6. Emanuela Camarda 7 luglio, 2017 at 12:23 Rispondi

    Amore piccolo non c’è più dolore di questo non è giusto e tropo straziante x un genitore che tu Guido sempre a mamma e a papà e gli dai la forza x vivere non ci sono parole non è giusto 😢😢💙

  7. Chiara Rota 7 luglio, 2017 at 12:41 Rispondi

    🙏🏻straziante il dolore di questa mamma , però non capisco dove stia il giusto e l ingiusto se questo piccolo soffre così tanto, se ogni volta che anche solo deglutisce per lui è uno strazio ! Certo è che da mamma non avrei mai il coraggio di staccare la spina al mio bimbo e farei l impossibile per aiutarlo ! Spero per loro in un miracolo … Perché in fondo ad una potenza sovrumana ci ho sempre creduto ! 💙

  8. Gianmarino Lorenzoni 7 luglio, 2017 at 12:42 Rispondi

    Se credete in Dio e se amate il bambino dovete fare il bene del bambino stesso .. lasciatelo tornare alla casa del padre , forse è proprio lui che lo chiama e con le macchine cerchiamo solo di tenerlo in vita per rimanere immobilizzato in un letto a vevere una vita che non è più vita .. non essere egoisti , per il bene del bambino , lasciatelo volare in cielo !!!

    • Maria Aiazzi 7 luglio, 2017 at 16:04 Rispondi

      Io la penso come lei Gianmarino Lorenzoni … Ma quanto deve soffrire questo bambino , che calvario deve sopportare … Che torni in cielo con gli angeli e che finisca il suo dolore e questo accanimento terapeutico !!!! Povero piccolino !!!!!

    • Claudia Ehemileljnaano Claudia 7 luglio, 2017 at 23:33 Rispondi

      Tornaci tu alla casa del padre che hai gia vissuto non un bimbo di 10 mesi!!! Ma come puoi parlare cosi?? Tu vivi grazie a dio se ti prendi la bronchite o grazie alle medicine??? Cercare il tutto e x tutti non e’ accanimento ma e’ l amore dei genitori…come si puo’ parlare cosi’?

    • Gianmarino Lorenzoni 7 luglio, 2017 at 23:59 Rispondi

      Perché a te piacerebbe vivere come un vegetale? Siete solo degli egoisti …. io non lascio soffrire nemmeno un animale figuriamoci un bambino , sono una persona razionale, ripeto siete solo egoisti, la vita è sacra , ma solo se è vissuta come tale …. vi auguro di non dover mai scegliere. …

    • Lulu AuryLove 8 luglio, 2017 at 00:30 Rispondi

      Sono del parere k dio le persone k chiama le chiama a se senza farle soffrire. Se questo bambino sta soffrendo e xk Dio ci vuole fare aprire gli occhi, cosa k la burocrazia dei medici di noi esseri ignoranti ci intestardiamo a seguire. Dunque prima di parlare di egoismo facciamoci un esame di coscienza noi…. Ci sono dottori medici k stanno decidendo di non fare curare un bambino xk più facile farlo morire quando esisterebbe una possibilità ma x burocrazia di carte la tirano x le lunghe. Qui non sono i genitori egoisti qui gli egoisti sono k ha fatto tutta sta legge x emettere un farmaco salvavita. Xo x eleggere la demenza dei vacini se la sono inventati al mattino e alla sera era legge. Questa è la vergogna. Credo k dare degli egoisti così è troppo facile…. Mettersi nei loro panni e sentirsi ciò k qui leggo vorrei ben vedere voi.

    • Claudia Ehemileljnaano Claudia 8 luglio, 2017 at 01:04 Rispondi

      Ma siete voi degli egoisti senza cuore!!! Ma se fosse vostro figlio fareste staccare la.spina da dei dottori???? Se x voi sarebbe facile affari vostri….se i genitori non vogliono di sicuro non devono deciderlo dei giudici,medici!! Appunto la vita e’ sacra e se c e anche solo una minima speranza di sarvarlo devono provarci…ma si vede che tu perderesti le speranze subito e staccheresti stop!! Cercare di salvare il proprio piccolo non e’ da egoisti ma x me e’ essere GENITORI non solo perche’ l hanno messo al mondo!! Stai zitto meglio egoista che senza cuore come te!!!!

    • Claudia Ehemileljnaano Claudia 8 luglio, 2017 at 01:08 Rispondi

      Allora da come parli uccideresti tutti i bambini disabili…su una carrozzina…i bimbi che soffrono di autismo…i ciechi…i sordi…e posso continuare all infinito perche’ loro non vivono una vita a pieno e sana come la tua!!! Persone come te fanno si che questo mondo sia cattivo!!

    • Gianmarino Lorenzoni 8 luglio, 2017 at 02:48 Rispondi

      Eh già, tu hai un cuore grandissimo, deve essere veramente bello vivere come un vegetale. .. vedi, io non metto nei panni dei genitori, ma in quelli del bambino , io una vita in quelle condizioni non la vorrei , dunque la penso così, se a te piacerebbe vivere di merda sono scelte tue , ma ti auguro che non ti succeda

    • Federica D'Abramo 7 luglio, 2017 at 12:59 Rispondi

      Ale, stella cara è vero che per i genitori è straziante una simile situazione; ma quello che sta soffrendo il bambino? Se non staccano la spina adesso morirebbe comunque tra qualche mese. Non ti sembra un po’ più umano risparmiargli almeno un po’ di dolore a sta povera creatura.

  9. Michele Di Pippo 7 luglio, 2017 at 12:59 Rispondi

    Sono in riunioni dalle 11… un numero imprecisato di medici hanno firmato un trattato che afferma che la cura funzionerebbe… la clinica americana che ha il farmaco lo manderebbe in Inghilterra, visto che i medici del gosh non vogliono ritirare le accuse che gli danno pieno potere di vita e di morte… in italia c è un bimbo (mele) che ha la stessa malattia di Charlie e sapete??? Lui è migliorato!!! Non.si tratta solo di staccare una spina… si sta creando un precedente!!! Se mai dovesse succedere che un manipolo di medici decide che vostro figlio soffre troppo vanno in.tribunale, anche falsificando una tac come nel caso di Charlie, e vi tolgono la patria potestà! C è una possibilità che possa migliorare, ma i genitori pur avendo i soldi per curarlo non.sono liberi di portarlo via… questa a mio avviso è un abominio!!!

  10. Maristella Colombo 7 luglio, 2017 at 13:14 Rispondi

    È profondamente triste e ingiusta in egual modo questa storia!! Chi è l’uomo che può decidere se lasciarlo vivere o morire? Nessuno dovrebbe avere questo potere se non la natura! Sono una madre…mi si spezza il cuore al pensiero che un qualsiasi essere umano possa decidere di portarmi via uno dei miei figli!! Vorrei guardarli negli occhi quei gran signori che pensano di avere il potere….

  11. Andrea Castorio 7 luglio, 2017 at 15:18 Rispondi

    Stiamo parlando di un bimbo di soli 11 mesi ma insomma con quale coscienza si nega ad un bimbo l’unica cura che potrebbe aiutarlo?? Non ci sono parole solo tanto sgomento forza piccolo Charlie prego affinché avvenga un miracolo prego affinché qualcuno di questi “signori ” finalmente si decida a fare la cosa giusta prego affinché sia fatta la volontà dei tuoi genitori che ti amano e hanno tutto il diritto di provare a salvarti !

  12. Lamendola Daiana 7 luglio, 2017 at 15:41 Rispondi

    Spesso si parla senza aver vissuto il dolore della disabilita e senza aver visto la sofferenza di chi e attaccato ad una macchina pensate che brutta vita ha il bimbo non dobbiamo essere ipocriti questo bimbo soffre tantissimo

  13. Milena Magistro 7 luglio, 2017 at 16:19 Rispondi

    Date tutte le cure possibili x far si ke questo angioletto si svegli.. Sarà difficile ma ovviamente i genitori nn si arrendono!perdere un figlio a pochi mesi di vita e vederlo soffrire e la cosa più brutta ke ci sia.. Prego x te piccolino❤ :(

  14. Manu Tano 7 luglio, 2017 at 22:29 Rispondi

    Io se fossi al loro posto COMBATTEREI cm loro….proverei qls cosa , fino alla fine….nn lascerei mai morire mio figlio snz provare fino all’ultima cura esistente sulla terra….nn si può sapere se qst cura funzionerà, xké far morire il bimbo snz provare…

  15. Lulu AuryLove 8 luglio, 2017 at 00:23 Rispondi

    Penso k a questo mondo il potere di una madre nel voler provarci a salvare suo figlio debba essere solo suo, e non di un pugno di medici k decidono se staccare la spina o cosa……. X una madre anche lo 0.01 di possibilità è una possibilità di speranza. Nessuno e in grado di decidere meglio di una madre. Nessun amore così potente ha il potere di decidere una morte. I medici k facciano i medici non i sapienti se deve o non deve morire. Forza piccolo forza famiglia siamo tutti con voi.

Lascia un commento