Laurea in medicina: un esame sull'allattamento al seno

esame allattamento seno

Abbiamo spesso affrontato la questione dell'allattamento al seno, ma nessuno aveva proposto l'inserimento di tale questione in un percorso di studio. Lo ha fatto il CIANB (Coalizione italiana per l'alimentazione di neonati e bambini), che sul suo sito ha stilato un manifesto in cui chiede esplicitamente al Ministero della Salute di introdurre un esame sull'allattamento al seno nella laurea in medicina.

Esame sull'allattamento al seno: cosa propone il CIANB?

Il CIANB fa due richieste specifiche. Innanzitutto sollecita l'introduzione di un esame sull'allattamento in tutte le lauree in medicina, a partire da quella di Medicina e Chirurgia, poiché medici ed infermieri devono conoscere le nozioni base di questa pratica; inoltre chiede un esame sull'allattamento a parte per quelle specialità maggiormente interessate come ginecologia, neonatologia, psichiatria, psicologia, otorinolaringoiatria, odontoiatria, ostetricia, farmacia e scienze della formazione con gli opportuni approfondimenti in base al proprio settore di competenza.

Una proposta intelligente: ecco perché

La proposta del CIANB sembra molto intelligente e pragmatica, poiché spesso nelle università italiane si fa tanta teoria, ma gli studenti ne escono con poche nozioni pratiche e senza le giuste conoscenze. Conoscere da subito le dinamiche dell'allattamento al seno è un bene per gli operatori del settore, che possono affrontare le problematiche inerenti con cognizione di causa.

Voi mamme, cosa ne pensate? A favore o no?

21 comments

  1. Angelica Lazzaro 10 ottobre, 2017 at 13:06 Rispondi

    La corretta informazione sull’allattamento al seno è fondamentale ma è compito che spetta in primis alle ostetriche, che devono essere formate adeguatamente nella teoria e nella pratica, perché sono le prime figure ad accompagnare la mamma e il neonato nei primi istanti di vita!

  2. Sara Congiu 10 ottobre, 2017 at 15:48 Rispondi

    Le ostetriche sono già regolarmente formate sull’allattamento al seno, che rientra nell’ambito delle loro competenze. Non vedo la necessità di formare tutto il personale sanitario in merito

    • Sara Congiu 10 ottobre, 2017 at 23:26 Rispondi

      Lucia Canfora ci sono le ostetriche del servizio pronto mamma delle Asl che vengono gratuitamente a casa a fare assistenza post-natale nel caso in cui il personale ospedaliero non sia stato adeguato al compito. Non è certo mettendo un esame in più ai futuri medici e infermieri che si risolve il problema. Il personale addetto c’è già, basta accertarsi che faccia il proprio mestiere

    • Francesca Comparino 11 ottobre, 2017 at 03:29 Rispondi

      Per colpa di poche ignoranti di categoria non bisogna discriminare tutte le ostetriche…io sono stata molto fortunata e sono stata seguita da ostetriche e personale sanitario e tutte con suggerimenti ottima esperienza e ottimo staff! Lo rifarei altre mille volte

    • Paola Pische 11 ottobre, 2017 at 08:45 Rispondi

      Anche dove ho partorito io le ostetriche del nido si preoccupavano di chiedere a tutte le mamme se andava tutto bene, controllavano che si attaccasse bene! Pribabilmente dipende molto dal primario o dai direttori!sono d’accordo ad inserire l’esame sull’allattamento ai pediatri al max, le ostetriche gia sono informate

  3. Renata Pistritto 10 ottobre, 2017 at 22:58 Rispondi

    In ospedale NESSUNO e dico NESSUNO si è preoccupato di spiegarmi come e quando attaccare correttamente la mia bimba… ho dovuto fare tutto da sola, tra mille incertezze essendo la prima figlia. Sono rimasta davvero delusa. Ho allattato grazie a me stessa

  4. Maria De Filippis 11 ottobre, 2017 at 01:18 Rispondi

    Favorevole! Sarebbe da estendere anche a chi intende laurearsi in medicina per poi intraprendere il mestiere di pediatra….Triste a dirsi molti/e pediatri/e sono ignoranti in materia di allattamento e spesso lo scoraggiano o esortano a farlo terminare molto ma molto presto. Ovviamente, ma non per tutte per fortuna, le mamme prendono per oro colato le loro parole e vi rinunciano ai primi ostacoli.

  5. Carmela Marzocchella 12 ottobre, 2017 at 08:10 Rispondi

    Esiste già: all’esame di pediatria ( facoltà medicina Napoli) c’era un intera sezione dedicata all’allattamento, ai vari tipi di latte, a come cambia la composizione del latte durante le fasi dell’allattamento e durante la poppata stessa… e la Prof la chiedeva sempre!

Lascia un commento