Le gemelline siamesi tornano a casa dopo l'intervento

le-gemelline-siamesi-tornano-a-casa-dopo-lintervento

Le gemelline siamesi sono sopravvissute all’operazione, Rayenne e Djihene possono tornare a casa.

È passato ormai un anno e mezzo dalla notizia che aveva tenuto gli occhi di tutto il mondo incollati ai tg, quella delle due gemelline siamesi algerine sottoposte a un delicato intervento di separazione.

Tutti abbiamo pregato per loro, sperato nella competenza dei medici e nella buona riuscita dell’intervento e oggi, a quasi due anni dal loro arrivo a Roma e a mesi di distanza dall’intervento, avvenuto in ottobre, Rayenne e Djihene ce l’hanno fatta a tornare finalmente a casa.

La dimissione dall’ospedale

La notizia della dimissione è arrivata proprio il giorno del loro compleanno e ha fatto felici i genitori e tutti i familiari che speravano che le due bambine potessero tornare a vivere una vita normale, nella loro casa.

A festeggiare la loro dimissione è stato anche il reparto dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù dove le bambine sono a lungo rimaste, e il personale che si è occupato di loro (più di quaranta persone), vedendole crescere e affezionandosi a loro.

Dopo quasi due anni dal loro arrivo presso la struttura ospedaliera, si è creata una sorta di grande famiglia e separarsi ora è tanto emozionante quanto difficile per tutti.

Un’operazione molto delicata

Le gemelline siamesi erano unite l’una all’altra tramite il torace e parte dell’addome, una posizione molto delicata per intraprendere un intervento chirurgico, per la presenza di importanti vasi sanguigni e organi interni.

L’operazione è stata lunga e rischiosa, ma il team chirurgico dell’Ospedale Bambino Gesù ha messo in moto tutte le sue conoscenze e un enorme impegno per salvare le piccole e alla fine ce l’hanno fatta. Dopo l’operazione, sono stati fatti tutti gli accertamenti per garantire alle bambine un rientro sicuro nel loro paese, l’Algeria.

Proprio per oggi è prevista la partenza per Oum El Bouaghi, la loro città di nascita e la loro permanenza a casa verrà seguita a una serie di controlli presso l’ospedale di Madaura.

Sono necessari ancora parecchi accertamenti ospedalieri per le due gemelline, ma la riuscita dell’operazione è già un enorme successo e le bambine migliorano giorno dopo giorno.

Lascia un commento