Violenza sui bambini: quelli picchiati vanno male a scuola

violenza sui bambini

I ricercatori della Child Maltreatment Solutions Network e della Virginia Commonwealth University's School of Social Work hanno pubblicato uno studio sulla rivista "Child Abuse and Neglect", incentrato sulla violenza sui bambini. La ricerca ha messo in relazione le violenze subite dai bambini ed il loro andamento scolastico, chiedendo la collaborazione ad un gruppo di 650 piccoli alunni con i loro genitori.

Violenza sui bambini: i risultati della ricerca

I test erano finalizzati ad analizzare tre tipologie di punizioni fisiche: lievi, pesanti ed abusi fisici. Dalla ricerca è emerso che i bambini picchiati non solo vanno peggio a scuola, ma tendono ad isolarsi con un relativo peggioramento delle relazioni sociali.

Trovare un metodo alternativo per educare i bambini

La morale della favola è che i bambini non imparano nulla con le violenze fisiche, quindi è opportuno trovare un metodo alternativo per far capire dove hanno sbagliato e perché non devono ripetere un determinato comportamento. Merita particolare attenzione anche la violenza verbale sui bambini, che in alcuni casi è anche peggio di quella fisica. Inoltre urlare ai bambini danneggia il loro cervello, inibendo le loro capacità cognitive col rischio di sviluppare danni seri come la depressione ed un basso livello di autostima in età adolescenziale.

76 comments

  1. Sabrina Piu 2 ottobre, 2017 at 19:09 Rispondi

    Secondo me avete perso il senso della parola picchiati perché per diventare bambini come quelli descritti non basta una scullacciata ne una alzata di voce…. ci vuole molto altro.

  2. Sabrina Piu 2 ottobre, 2017 at 19:09 Rispondi

    Secondo me avete perso il senso della parola picchiati perché per diventare bambini come quelli descritti non basta una scullacciata ne una alzata di voce…. ci vuole molto altro.

  3. Roberta Pessei 2 ottobre, 2017 at 19:28 Rispondi

    Dio mio qua si sta veramente esagerando, e non bisogna sculacciare perché altrimenti diventano violenti e non bisogna sgridarli perché non so quale danno psicologico gli si può creare….ma insomma quindi? ??no va be meglio la generazione che ne sta uscendo oggi. …

  4. Roberta Pessei 2 ottobre, 2017 at 19:28 Rispondi

    Dio mio qua si sta veramente esagerando, e non bisogna sculacciare perché altrimenti diventano violenti e non bisogna sgridarli perché non so quale danno psicologico gli si può creare….ma insomma quindi? ??no va be meglio la generazione che ne sta uscendo oggi. …

  5. Daniela Carannante 2 ottobre, 2017 at 19:32 Rispondi

    Io li schiaffi ne prendevo,ed anche tanti…ma mi sono laureata con 110,ora non dico che bisogna farlo,ma una sculacciata se dovesse esserci bisogno,lo faccio! Gestiscili tu 4 figli allo sbaraglio con il dialogo. ;)

  6. Daniela Carannante 2 ottobre, 2017 at 19:32 Rispondi

    Io li schiaffi ne prendevo,ed anche tanti…ma mi sono laureata con 110,ora non dico che bisogna farlo,ma una sculacciata se dovesse esserci bisogno,lo faccio! Gestiscili tu 4 figli allo sbaraglio con il dialogo. ;)

  7. Adele Mesi 2 ottobre, 2017 at 20:25 Rispondi

    Oggi un bimbo di soli 4 anni ha dato un calcione alla.maestra dell.asilo.tanto da farla sentire male.sexondo.me nn e’ normale!l edukazione parte.da.casa.e una.sculacciata nn ha mai ucciso.nessuno.i miei.gentori .se.facevo una cosa.del.genere.alla.mia.maestra avevo.come.si dice.il resto.se il.mondo va a rotoli e proprio x questo.ma xrfavore.e.smettiamola.la.maestra.deve insegnare.e nn educare
    Quello si fa a casa.

  8. Simona Tulli 2 ottobre, 2017 at 20:53 Rispondi

    Mi fa piacere leggere questi commenti!!! Quando leggo questi post mi sento la madre più sciagurata al mondo perché io qlc sculacciata la dò.. senti senti qui non si può piu alzare la voce, più guardare in modo autoritario, più sculacciare… Io non ci riesco!!

  9. Lalla Khybyrtova 2 ottobre, 2017 at 21:42 Rispondi

    Non immaginate ciabbattate che ho preso da mio padre.. mia mamma mi tirava certi schiaffi che mi faceva volare. E meno male!!! A scuola ero una delle più brave , università finita con massimo dei voti. Parlo 4 lingue e ho letto così tanti libri che ho perso il conto. Non mi sento traumatizzata. Anzi , ringrazio i miei genitori per avermi cresciuta con massima severità. Senza loro non potrei vivere un giorno.
    Alle mie figlie la stessa cosa. Quando ci vo ci vo! E sono bravissime a scuola e all’asilo , le maestre delle elementari non fanno altro che dire quant è brava a scuola! Non confondiamo sculacciate con violenza
    Grazie!

  10. Valentina Recca 2 ottobre, 2017 at 22:05 Rispondi

    Ke vadano a cagare queste ricerche fatte da persone probabilmente senza figli…quando serve lo sculaccione ben venga… e al momento mio figlio ha superato la prima elementare con tutti 10 sulla pagella🤣

  11. Alice Neri 2 ottobre, 2017 at 23:09 Rispondi

    Parlo da figlia che gli sculaccioni ne ha presi..beh ..bello è far vedere che te comandi e quindi alzi le mani su chi non ragiona come te..perché si i bambini non hanno il raziocinio come noi…(anche troppo sviluppato) noi siamo piantati per terra come alberi..loro sono istintivi… le cose si spiegano o si cerca di sviare di distrarli..ma far vedere che l’adulto comanda dando uno sculaccione secondo me è una delle cose peggiori che ci siano…c’è gente che pensa di piegare i figli ai loro voleri facendo così…dando punizioni …continuate pure..io ho scelto la strada dell’amore e della pazienza…ognuno fa come vuole intendiamoci

    • Beatrice Giorgetti 3 ottobre, 2017 at 07:19 Rispondi

      Alice, io sono d’accordo sul non esagerare ma credo ci siano situazioni dove uno sculaccione(non una bastonata sia chiaro)è purtroppo necessario…anche io ti parlo da persona che ne ha avuti…ed anche molti…io non ne dò così tanti, ai miei tre figli ma quando ci va, ci vuole…
      Quante volte oggigiorno si sentono ragazzini estremamente irrispettosi con i genitori e gli adulti in generale?…ecco secondo me viene dall’eccessiva permissività…questo è il mio parere…ma credo ad ogni modo che ognuno ha il diritto di crescere i suoi figli come vuole…fin tanto che li tratta con amore!!

    • Alice Neri 3 ottobre, 2017 at 15:20 Rispondi

      Beatrice ognuno fa come vuole..io preferisco mettermi allo stesso pari di mia figlia…capire perché fa fa determinate cose..perché la gente viene a dire i bambini sono furbi..tutte queste cavolate che nemmeno posso sentire..non è lo sculaccione in se …è il gesto..! Arrivare a mostrare uno sfogo fisico per farsi ascoltare o per far capire che ci sono regole…no mi dispiace ma non voglio questo! Certo che sì i figli ascoltano poi..perché ci sono le “minacce” le punizioni …il ” lui/lei è più bravo di te” e via dicendo ! La soluzione c’è ..genitori..provare ad ascoltare voi stessi ed a ritrovare quel bambino che c’è in voi..è nascosto bene bene ma c’è..! Lasciate da parte nervosismo e frustrazione e con tutta la pazienza del mondo mettetevi al pari dei vostri figli..loro sono esseri speciali❤️

  12. Tiziana Rondoni 2 ottobre, 2017 at 23:44 Rispondi

    Io ho preso tante botte e molte per impazienza come dice mia madre. Non ho mai picchiato mia figlia a parte uno sculaccione. Ha 5 anni ed è vivace e birichina ma ubbidiente.Le ho sempre parlato molto e spiegato. Se fa qualcosa che non di fa le spengo la TV la sera. La volta dopo ci pensa 2 volte prima di comportarsi come non deve.
    Le botte a mio avviso non servono, io le ho dato uno sculaccione solo una volta perché era scappata in mezzo alla strada e mi ero spaventata tanto. Ma è stata l’unica volta. Picchiare un bambino non ci riuscirei…lo trovo umiliante…non so come facesse mia madre…quando iniziava non riusciva a fermarsi…brutti ricordi

  13. Rita Rega 3 ottobre, 2017 at 10:07 Rispondi

    Io sono cresciuta con le sculacciate a casa e le bacchettate a scuola credo di essere venuta su fin troppo bene… Trovo più problematiche le generazioni di oggi che vengono trattate con i nuovi metodi educativi…Fatevele 4 domandine su…

  14. Rita Possanzini 3 ottobre, 2017 at 10:37 Rispondi

    Mio figlio fin dall’asilo era chiaro che non gli piaceva studiare, quando gli altri facevano i disegni lui faceva mega castelli con le costruzioni, eppure non aveva preso neanche una sculacciata, e crescendo non è cambiato nulla, lo studio non era per lui, lui voleva lavorare fare cose manuali nelle quali riesce benissimo, mia figlia un po’ più vivace qualche sculacciata l’ha presa ed è arrivata in quarto superiore di ragioneria finendo ogni anno con la media dell’otto…..saranno eccezioni?? Mah…io sono dell’opinione che una sculacciata ogni tanto non si può definire violenza…

  15. Lea Antonio Viviano Gisonni 3 ottobre, 2017 at 13:09 Rispondi

    Dipende Cosa si intende per picchiare!! Uno sculaccione non fa male a nessuno avvolte serve a far capire che ce un limite a tutto !! Io ne ho presi di sculaccioni !! È be ringrazio i miei genitori per come sono Adesso!! È sculaccioni no rimproveri no … lasciamoli tutto il giorno davanti a un computer almeno non fanno capricci è!!!

  16. Zaira Affe' 3 ottobre, 2017 at 13:17 Rispondi

    Io vedo le sculacciate come uno sfogo del genitore che non ha pazienza ad affrontare le cose in un altro modo..quindi manifesta l’incapacità di gestire il bambino approfittando della sua posizione di adulto e sfornando giustificazioni come: quando ci vuole ci vuole…Non credo che si traumatizzino i bambini ma sicuramente non gli si da un bell’esempio.

Lascia un commento