Amicizia tra mamme: istruzioni per l'uso

amicizia-tra-mamme-istruzioni-per-luso

L'amicizia tra mamme può diventare un'arma fondamentale per migliorare proprio nel ruolo di genitrici e per crescere a livello personale, dopo i primi mesi di isolamento dovuto alle primarie esigenze di vita del bambino.

Quando conosciamo la mamma di un amichetto di nostro figlio, è un po' come essere al "primo appuntamento", un appuntamento al buio. Magari stiamo per conoscere una nuova amica, qualcuno con cui spartire le gioie e i dolori dell'essere mamma e con cui trascorre piacevoli giornate, ma non sempre è facile gestire al meglio lo sbocciare di quella che, a tutti gli effetti, potrebbe diventare una nuova "relazione".

Famose blogger e scrittrici americane hanno cercato di indirizzare nel miglior modo possibili le mamme per far si che possano fare amicizia tra di loro e darsi una mano nei momenti più difficili della maternità. Come in tutte le cose, anche per stringere nuovi rapporti occorre seguire delle regole fondamentali che mettano al riparo da delusioni o pericoli per il proprio equilibrio.

Amicizia tra mamme: perché importante

Si può pensare che dopo la gravidanza tutta la propria vita debba ruotare intorno al bambino e che quindi sia giusto dedicare a lui il 100% delle proprie attenzioni: in ogni caso questo non significa, al contempo, che una madre debba rinunciare a stringere nuove amicizie soprattutto con altre donne che hanno appena iniziato a vivere la maternità.

Anzi, ricerche condotte negli Stati Uniti sostengono che i rapporti di amicizia stretti da mamme siano molto importanti proprio per migliorare il proprio ruolo e quindi il rapporto con il proprio figlio: queste amicizie, infatti, rendono la donna più consapevole oltre a permetterle di potersi confrontare con altre madri sulle problematiche più disparate che possono presentarsi.

La famosa blogger americana Malanie Dale insiste molto su questo punto e cerca di incoraggiare il suo pubblico nello stringere amicizie, sostenendo che l'unione fa la forza è che assieme ad altre mamme anche loro diventano madri migliori e soprattutto esseri umani migliori.

Amicizia tra mamme: come fare?

Anche la scrittrice statunitense Rachel Bertsche ha provato a dare qualche consiglio su come fare per stringere facilmente amicizia con altre mamme, suggerendo una serie di strategie molto semplici ma efficaci.

Anzitutto, è bene partire da posti vicino a casa che facciano sentire a proprio agio e nel proprio ambiente, come ad esempio un parco giochi o una piscina pubblica. Soprattutto i primi tempi, meglio evitare l'invito a casa ma è preferibile incontrarsi in luoghi neutri, che facciano sentire entrambe le mamme a proprio agio

Ovviamente, esattamente come in tutti i rapporti di amicizia, è importante cercare persone che siano compatibili, evitando dunque di costringersi a tutti i costi a fare amicizia solo perché si deve.

A volte non è semplice attaccare bottone, ma una strategia vincente potrebbe essere quella di fare un complimento alla mamma o al suo bambino o magari chiedere un consiglio su qualche aspetto in cui la vediamo particolarmente ferrata, dalle gestione dei capricci alle scelta delle scarpine. Si può anche rompere il ghiaccio con una battuta, soprattutto per sdrammatizzare ad esempio una situazione delicata, ma è importante non abbattersi se non riscontriamo nella mamma la reazione sperata: non tutte hanno voglia di chiacchierare, o magari l'abbiamo solo trovata in una giornata particolarmente storta.

Oltre al parco giochi, un ottimo modo per stringere amicizie con altri genitori è quello di iscrivere il bambino a qualche corso extrascolastico. Per le mamme più timide, inoltre, esiste la possibilità di fare amicizie online cercando altri genitori nei gruppi Facebook o comunque tramite le piattaforme, i forum o i siti dedicati alla maternità.

I figli infine possono essere un ottimo viatico per le amicizie tra mamme: incoraggiando infatti il proprio figlio a fare amicizia con quello di un'altra mamma, si crea un collegamento ottimale per iniziare a tessere un rapporto tra adulti.

Please follow and like us: