Nei panni di una mamma per 16 ore: "Voglio tornare papà!"

vita-da-mamma-brad-kearns

Vi raccontiamo la storia del giovane papà Brad Kearns, che in seguito a un improvviso problema di salute della moglie, è stato costretto a rientrare di tutta fretta a casa per occuparsi dei suoi 2 figli. 

"Tutto è iniziato ieri mentre sono scappato dal lavoro. Perché sono un papà e i papà si riposano per più di 40 ore a settimana giustificati dalla scusa socialmente accettata di 'supporto alla famiglia' mentre la mamma continua a fare quello che le donne sembrano essere tagliate per fare.

Nei panni di una mamma: i sacrifici quotidiani

Per l’uomo "fare la mamma" è stata un’esperienza altamente formativa, in quanto gli ha consentito di comprendere i reali sacrifici che una donna compie quotidianamente per prendersi cura della casa, dei figli e anche di se stessa.

Dopo solo 16 ore con i piccoli e una notte quasi del tutto insonne, Brad si è reso conto di aver fallito nel ruolo di mammo: la era casa sottosopra, la stanchezza cronica non gli ha consentito di prendersi cura di se stesso e non è stato capace di stare dietro a tutte le esigenze dei figli.

"Avete presente quando qualcuno vi becca mentre state facendo una cosa che non dovevate fare? Erano solo 16 ore che facevo la mamma. E avevo fallito. Non ero riuscito a mantenere la mia personale igiene, mentre le mamme hanno la capacità di mantenere una casa, di educare i figli, preparare i pasti e anche uscire fuori per fare attività".

"Dopo 16 ore nei panni di una mamma voglio tornare a essere papà"

Insomma per Brad, la vita dei papà è molto più semplice e rilassante rispetto a quella delle mamme, ma lo si può comprendere solo se ci si ritrova a scambiarsi i ruoli.

E i vostri mariti o compagni, care mamme, si troverebbero a proprio agio nei vostri panni?

30 comments

  1. Maristella Colombo 30 maggio, 2016 at 20:41 Rispondi

    Sono mamma di 2 bimbi,una di 4 anni e uno di 8 mesi…sto con loro tutto il giorno mentre mio marito lavora fuori,ma ho l immensa fortuna di avere un Uomo fantastico che oltre a questo è un papà formidabile e so che se dovesse rimanere da solo con i bimbi se la caverebbe alla grande (forse ) anche meglio di me!!

  2. Piera Antonuccio 30 maggio, 2016 at 22:20 Rispondi

    Beate voi leggo che avete dei mariti super con i vostri figli . Io purtroppo questa fortuna non ce l’ho. Dovrei far provare questa esperienza a mio marito cosi’ la smetterebbe di lamentarsi e criticare sempre.

Lascia un commento