August blues, come superare la tristezza d'agosto

august blues bambini

Quella tristezza, la malinconia e anche la stanchezza che tanti genitori e bambini provano nel mese di agosto è l'August blues, una forma di depressione stagionale che si presenta prima dell'inizio della ripresa lavorativa e scolastica.

Che cos'è l'August blues?

Agosto è il tempo delle vacanze, del riposo, del distacco dalla quotidianità e dovrebbe essere un tempo frenetico fatto di eccitazioni e di aspettative, ma per tanti si trasforma in un periodo di grande tristezza.

A questa fase è stato dato un nome: August blues, che non è certo un festival musicale, ma una fase caratterizzata da stanchezza, malinconica, ansia, tensione e da timori. A dare questa definizione è stata la direttrice del reparto di psichiatria del Westchester Medical Center, Stephen Ferrando.

La scienziata l'ha paragonato a quella strana sensazione che si vive la domenica sera, dopo un weekend di riposo o di divertimento prima del ritorno alla quotidianità. Si vive un'insoddisfazione generale per non aver fatto tutto quello che si era programmato, per dei progetti che non si sono avverati e si fa una sorta di bilancio dell'anno trascorso.

Anche i bambini soffrono l'August blues?

Ne soffrono sia gli adulti che i bambini.

I genitori, spesso, al termine delle vacanze si sentono più stanchi e le mamme si preoccupano di ritornare al lavoro perché dovranno separarsi di nuovo dai loro figli. Anche i più piccoli vivono questo malessere emotivo e hanno bisogno di tempo per ritornare ai ritmi normali fatti di scuola, compiti, impegni con gli amici e a un'alimentazione più sana e regolare.

Come superare la tristezza d'agosto?

Prima che l'August blues si trasformi in una patologia e diventi una vera e propria SAD (Seasonal affective disorder), una depressione stagionale, ci sono delle attività utili per evitare di farsi travolgere dalle sensazioni negative e ripartire a settembre in tutta serenità.

I consigli degli esperti sono quelli classici come andare al mare, non solo per rilassarsi, ma per godere dei benefici dell'acqua, di prendere il sole nelle ore consigliate così da assumere tanta vitamina D. Inoltre, è bene stare insieme agli amici, fare delle gite fuori porta, compiere lunghe passeggiate, rimandare le ansie e i progetti al nuovo mese e trovare qualcosa di produttivo da fare. Ad esempio, dedicarsi a qualche hobby o realizzare con i bambini qualche gioco da svolgere insieme come dei puzzle o dei disegni o delle opere creative.

26 comments

  1. Alessandra Cruso 27 agosto, 2017 at 23:50 Rispondi

    Io invece sono felice.mia figlia torna a scuola e inizia di nuovo la routine persa durante l’estate…la notte sotto il piumone tutti accoccolati e non appicicati di sudore.i film sotto i plaid!!io non vedo l’ora..

Lascia un commento