Il conto al bar costa di più perché il bimbo sporca il vetro

sporca vetro mano bambino bar

Un episodio a dir poco discutibile si è verificato in un'osteria ad Udine: un bimbo giocando aveva sporcato il vetro del locale e l'oste ha maggiorato il conto finale di 5 euro.

L'incresciosa vicenda ha come protagonisti due coniugi che si erano fermati nel locale per un aperitivo insieme ai loro figli. Il piccolo, nel tentativo di uscire dal locale, non arrivando alla maniglia ha involontariamente macchiato con una manata il vetro, scatenando l'ira del proprietario.

Tuo figlio sporca il vetro? E io alzo il conto!

La mamma del bambino ha spiegato che anche in un'altra occasione il proprietario si era rivolto in modo piuttosto strano al piccolo, ma pensava che stesse scherzando. In quest'ultimo episodio invece le intenzioni serie dell'oste erano chiarissime, al punto che ha accusato i genitori di scarsa educazione dei bambini. Inoltre ha aggiunto 5 euro al conto finale per le pulizie del vetro. Il proprietario si è giustificato dichiarando che i bambini davano fastidio agli altri avventori, e che facevano molta confusione all'interno locale.

Il fenomeno dilagante del turismo "No Kids"

Questo episodio, anche se in maniera traversarle, si ricollega al fenomeno del turismo "No Kids", cioè quello in cui alberghi, ristoranti ed altre strutture vietano categoricamente l'ingresso ai bambini. Una questione spinosa, voi cosa ne pensate?

27 comments

  1. Caterina Ele De Prisco 2 ottobre, 2017 at 17:13 Rispondi

    Ma non sanno più cosa inventarsi!!! E a quei bar che fanno il caffè schifoso e noi glielo paghiamo Cmq? Non sarebbe giusto non pagarlo se effettivamente sa di caffè bruciato?? Magari avere anche l’indennizzo per il gusto schifoso che ti lasciano in bocca 😂🤣😂🤣😂😗

  2. Bleve Totó Sandra 2 ottobre, 2017 at 23:24 Rispondi

    Esagerati ma dai i bimbi sono bimbi e sporcano tutto non solo il vetro non sanno più che inventarsi poi e pure colpa dei genitori ma andate a cacare..e gli adulti che fanno pipì da tutte le parti allora ma dai

  3. Virginia Charly Valzelli 3 ottobre, 2017 at 00:53 Rispondi

    Allora…. che aumentare il conto sia esagerato sono d’accordo in pieno…. ma io sono mamma di un bambino di due anni non che barista, amo i bambini ma odio la presunzione e la maleducazione dei genitori, quelli che dicono sono bambini allora tutto gli è permesso… bhe scusate ma non è così… perché non è giusto che per poter conversare 10 minuti o più al bar facciano fare ciò che vogliono ai bambini… dall’andare avanti e in dietro spalmando manine e bocche sui vetri… all’’aprire e versare nel contenitore dello zucchero 10/20/30 bustine (noi quello lo paghiamo) al farli correre o urlare incuranti degli altri! Scusatemi ma ne vedo veramente molti di GENITORI maleducati!!!! Non scusiamo tutto perché sono bambini perché il problema (come sempre) non sono loro ma gli adulti che hanno dietro.. mio figlio in due anni non ha mai fatto cose del genere perché basta un po’ di attenzione e buona educazione!!!

  4. Biffarella Nadiya 3 ottobre, 2017 at 09:17 Rispondi

    Boh leggo certe robe e capisci tante cose 😡
    L’educazione va insegnata che sia un bambino o no , io da piccola le prendevo se mi attaccavo alle vetrine e hanno fatto bene , il costo mi sembra assurdo ! Ma ogni genitore deve dare un buon esempio..
    Pagaroni con i cani è da coglioni , cavolo c’entra un animale? ha la parola ? Non ha diritto di bere ? Sta al padrone a farlo ber fuori .. piantatela di dare le colpe a chi non ne ha , come hai bambini , basta sapere dire di no ed insegnare .. il resto si chiama tiramento di culo 😡

  5. Cinzia Spaggiari 3 ottobre, 2017 at 22:14 Rispondi

    No vabbe ha appoggiato una mano sul vetro ….. non e che si e messo a farci i disegnini. Lo trovo esagerato e assurdo… allora se ti cade un po di zucchero sul bancone fai pagare 5 euro? Ok l’educazione prima di tutto ma se non vuoi che ti si sporchi il locale fai altro nella vita

Lascia un commento